Due milioni di euro alla pesca per far fronte alla crisi post Covid

I fondi contenuti nella “manovra” connessa all'emergenza Covid-19 approvata dall'Aula

foto di repertorio

ANCONA – Due milioni a sostegno della pesca delle Marche per far fronte alla crisi economica post Coronavirus. È una delle misure contenute nella “manovra finanziaria” da 210 milioni varata oggi dall'Aula, connessa all'emergenza Covid-19. «Si tratta di aiuti importanti per il settore – commenta il capogruppo, Francesco Micucci –, non solo per l'entità dei fondi, ma perché per la prima volta si tratta di risorse dirette della Regione, non derivanti da fondi europei, come ad esempio il Feamp, al quale le imprese potranno comunque accedere. Un milione – spiega Micucci – sarà destinato alla spesa corrente, un altro milione invece agli investimenti».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ai contributi potranno accedere sia le imprese della così detta piccola pesca sia le imprese di pesca a strascico. «Principio cardine della proposta di legge approvata oggi è la semplificazione delle procedure di richiesta ed ottenimento delle risorse – riprende il capogruppo –. In linea con questo impianto generale, le modalità di accesso ai fondi saranno rapide, riducendo al massimo la burocrazia. Sappiamo, infatti, che vitale per le imprese non è soltanto avere a disposizione liquidità, ma averla celermente per non essere costrette a cessare l'attività. Risposte troppo lente finirebbero per essere poco efficaci. Con questa misura, per la quale voglio sottolineare il grande impegno dell'assessore Angelo Sciapichetti, che ringrazio – conclude Micucci –, la Regione si fa carico in prima persona di dare sostegno concreto ed immediato al settore della pesca, tra quelli già più in sofferenza e poi tra i più colpiti dalla fase di lockdown. Per questo sono state stanziate risorse regionali ad hoc, aggiuntive a quelle che potranno venire dai fondi europei». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento