rotate-mobile
Politica Senigallia

Striscione foibe, Ciccioli e Ausili: «Escalation di attacchi contro FdI»

Il commento di Carlo Ciccioli, capogruppo FdI in Regione e del consigliere regionale e comunale Marco Ausili sullo striscione sulla porta del presidente del consiglio comunale di Senigallia 

«In questi ultimi giorni stiamo assistendo ad una serie di attacchi contro Fratelli d’Italia. Una preoccupante escalation che esula dalla normale dialettica politica democratica e che ha generato episodi di violenza, come la devastazione della sede provinciale di Fermo o, ancora più recentemente, lo striscione contro le Foibe apparso questa notte a Senigallia e affisso sulla porta dell’ufficio del Presidente del Consiglio comunale, Massimo Bello, di Fratelli d’Italia». E' il commento di Carlo Ciccioli, capogruppo FdI in Regione e del consigliere regionale e comunale di Ancona Marco Ausili. 

«L’odio politico che ha animato questi gesti basterebbe di per sé per una ferma condanna, ma c’è qualcosa di più. In entrambi i casi, infatti, c’è il tentativo di negare una ferita dolorosa della nostra storia, di cancellare dalla nostra memoria collettiva il ricordo delle Foibe e dell’Esodo Giuliano-Dalmata, di ridurre al silenzio e all’oblio la voce di tanti italiani che per quella tragedia hanno immensamente sofferto. In questo contesto si inseriscono anche alcune iniziative che promuovono una visione ideologizzata e distorta della questione, come il ciclo di conferenze che l’Anpi di Senigallia ha organizzato sul tema, disconoscendo il reale valore di quella vicenda- continua la nota- tutto ciò conferma ancora una volta la necessità e l’importanza di una giornata istituzionale come quella del Giorno del Ricordo - che ricorre proprio oggi - tesa a far emergere le verità spesso oscurate di questa pagina terribile della storia del nostro Paese. Abbiamo il dovere di conservare la memoria viva delle crudeltà e delle violenze perpetrate dai partigiani titini ai danni di tanti nostri connazionali, di quanti trovarono una morte orribile nelle Foibe e di quanti persero tutto con l’Esodo. Come Regione Marche, grazie al contributo in particolare degli Assessori  Latini e Castelli, abbiamo stanziato tramite bando, 30mila euro per eventi e attività che abbiano come fine l’affermazione dei valori del ricordo del Martirio e dell’Esodo Giuliano-Dalmata-Istriano. Quindi, invitiamo tutti ad abbassare i toni e a condividere un “Ricordo” dell’Italia e degli Italiani che fa parte della nostra storia. Rinnoviamo la nostra solidarietà al consigliere regionale Andrea Putzu, ad Andrea Balestrieri, coordinatore della provincia di Fermo di Fratelli d’Italia e a tutto il circolo di Fratelli d’Italia di Fermo, così come a Massimo Bello, Presidente del Consiglio comunale di Senigallia, all’intera amministrazione comunale di Senigallia e a Fratelli d’Italia Senigallia».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Striscione foibe, Ciccioli e Ausili: «Escalation di attacchi contro FdI»

AnconaToday è in caricamento