Politica

Terremoto, Fiori (Fi): «Governo dice no a proroga contratti dei tecnici, è una vergogna»

«Si tratta del licenziamento di fatto di oltre 700 tecnici specializzati e in questo modo si paralizzera' tutta l'attività degli enti locali»

«Il governo e la maggioranza hanno respinto, nella seduta odierna della Commissione speciale del Senato, l'emendamento dei senatori di Forza Italia al decreto legge Terremoto, che prevedeva su ruchiesta dei Sindaci e dell'Anci la proroga delle assunzioni a tempo determinato e dei contratti di collaborazione stipulati per esigenze connesse alla gestione del terremoto. Si tratta del licenziamento di fatto di oltre 700 tecnici specializzati e in questo modo si paralizzera' tutta l'attività degli enti locali, impedendo di arrivare velocemente alla definizione delle pratiche per il terremoto e di agevolare la gestione dei servizi per le famiglie, per le attività sociali, per le scuole e gli asili. Insomma, il governo, che nel contratto aveva aggiunto all'ultimo minuto  poche e generiche righe  alla questione terremoto ha dichiarato tramite il viceministro Castelli di avere altre priorità verso cui stanziare le risorse. Avevo invitato il Presidente del Consiglio prof. Conte di evitare passerelle e di occuparsi dei problemi urgenti e drammatici di queste comunità. Purtroppo avevo ragione. Gradirei davvero di essere smentito: intervenga immediatamente  e ponga rimedio a questa vergogna». A parlare è Marcello Fiori, responsabile nazionale settore enti locali Forza Italia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, Fiori (Fi): «Governo dice no a proroga contratti dei tecnici, è una vergogna»

AnconaToday è in caricamento