Comune: i partiti si preparano alla sfida elettorale del 2013

La sindacatura di Fiorello Gramillano prosegue il suo percorso verso la conclusione e le nuove elezioni si terranno a primavera. I partiti e gli schieramenti pensano ai candidati e alle alleanze

Palazzo degli Anziani, sede del Consiglio Comunale

La sindacatura di Fiorello Gramillano prosegue il suo percorso verso la conclusione: i capigruppo hanno fissato le ultime due sedute del Consiglio per i giorni 10 e 14 gennaio (per perfezionare gli ultimi atti della  legislatura) e il sindaco stesso ha confermato la sua volontà di dimettersi giovedì 27 dicembre. Dimissioni irrevocabili, dalle quali poi si conteranno i 20 giorni previsti dalla legge prima di far partire il commissariamento il 16 gennaio. Fugato anche l'ultimo cruccio: informa la Prefettura che per le dimissioni del primo cittadino sarà sufficiente una comunicazione al presidente del Consiglio Letizia Perticaroli, sena il bisogno di dover convocare una seduta di aula tra Natale e San Silvestro (con il rischio che poi vada deserta).

ELEZIONI E CANDIDATI. Le elezioni si terranno dunque a primavera, dopo la tornata elettorale nazionale di febbraio. Il centrosinistra pensa ai candidati: in campo ci sono già schierati Valeria Mancinelli (presidente Conerobus) per il Pd e Stefano Crispiani per Sel, e nel totocandidati torna spesso il nome dell'uscente assessore democratico alla Cultura Andrea Nobili, da mettere "in sfida" con Mancinelli alle primarie. Le regole per la competizione di coalizione e per le alleanze il Pd le deciderà con l'assemblea convocata per domani. Anche il PS potrebbe esprimere un candidato proprio.
Sulla scia delle questioni nazionali c'è poi un certo fermento al centro, con movimenti in casa Udc, Fli, ex repubblicani e società civile di ispirazione cattolica che però si concretizzeranno più avanti. Così come ci sono altri soggetti della società civile - politicamente più fluida rispetto ai partiti tradizionali - come ad esempio l'Associazione Sessantacento, che stanno definendo la linea da adottare nella contesa elettorale, partendo dal programma piuttosto che dalle alleanze.
Il centrodestra, secondo quanto riportato sui giornali, naviga verso la presentazione di una grande lista civica: a tornare spesso è il nome della direttrice di Confindustria Paola Bichisecchi, che al momento non ha ancora però fatto nessuna dichiarazione ufficiale in merito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio alla baia, le fiamme divorano il ristorante Spiaggia Bonetti

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • Terribile schianto in via Conca, tir perde il controllo e schiaccia un'auto

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • I-Beach, la nuova App per prenotare un posto al mare: ecco come funziona

Torna su
AnconaToday è in caricamento