Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Festival del Piano, CasaPound: «Sindaco lontana dalla realtà di Ancona»

«Il sindaco -si legge in una nota del movimento CasaPound Italia- si dimostra ancora una volta slegata e lontana dalla realtà quotidiana di Ancona e del Piano»

«Il quartiere Piano è un'anticipazione dell'Italia che verrà nei prossimi anni, non bisogna rifuggirlo, qui ci si allena per il futuro e pensiamo che sia utile portare alla ribalta una realtà fatta di tantissime etnie che convivono tra gioie e dolori e parlarne all'intera città, alla regione Marche e all'Italia», il primo cittadino di Ancona, Valeria Mancinelli, ha cosi annunciato una serie di eventi e di iniziative che si svolgeranno a inizio Luglio nel quartiere Piano San Lazzaro, sotto il nome di festival "Primo Piano".

«Il sindaco - si legge in una nota del movimento CasaPound Italia - si dimostra ancora una volta slegata e lontana dalla realtà quotidiana di Ancona e del Piano. Infatti se il Piano rappresenta "l'anticipazione dell'Italia che verrà" questa è già una fallimento, poiché tra violenze, scippi, risse e spaccio, lo stato di degrado e abbandono in cui versa il Piano è sotto gli occhi di tutti. L'iniziativa del sindaco sembra il ridicolo tentativo di chiudere gli occhi di fronte alla realtà e cercare di dare una rapida apparenza di presentabilità al quartiere, nascondendo lo sporco sotto al tappeto».

«Senza contare che ciò che viene presentato come un auspicabile multiculturalismo nella realtà dei fatti assume i contorni di una sostituzione di popolo. Magari - conclude la nota - il sindaco avrebbe potuto invitare pure noi di CasaPound così almeno tra le 118 etnie rappresentate ci sarebbe stata almeno anche quella italiana».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival del Piano, CasaPound: «Sindaco lontana dalla realtà di Ancona»

AnconaToday è in caricamento