Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Festa dell’Europa, Mangialardi: «La lotta al Coronavirus dimostri che l’Unione Europea è il pilastro di valori»

La data ricorda l’anniversario della celebre dichiarazione del ministro degli Esteri francese Robert Schuman, che nel 1950 espose a Parigi la sua idea per realizzare una nuova forma di cooperazione economica e politica per l'Europa

Maurizio Mangialardi

SENIGALLIA – Nonostante le restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, anche quest’anno Senigallia non rinuncia a celebrare la Festa dell’Europa che si terrà sabato 9 maggio. La data ricorda l’anniversario della celebre dichiarazione del ministro degli Esteri francese Robert Schuman, che nel 1950 espose a Parigi la sua idea per realizzare una nuova forma di cooperazione economica e politica per l'Europa da cui nacque in seguito la Comunità europea del carbone e dell’acciaio.

Il tradizionale appuntamento promosso dalla Fidapa e dal Comune di Senigallia si terrà anche quest’anno, seppur in videoconferenza. Alle ore 10, dalla sala consiliare, interverranno il sindaco Maurizio Mangialardi, il presidente del consiglio Dario Romano, la presidente della sezione di Senigallia della Fidapa Giorgia Galli, e, sempre per Fidapa, Stefania Nardella, referente Europa, e Camilla Giuliani, segretaria. A collegarsi e a interagire con loro dalle proprie abitazioni ci saranno la preside della scuola media Fagnani Anna Scimone e gli studenti due classi delle medesima scuola, nonché il dottor Alfredo Marini, responsabile gioventù federalista europea.

“Di fronte alla drammatica crisi sanitaria che ha colpito così duramente il nostro continente – afferma il sindaco Maurizio Mangialardi – oggi più che mai dobbiamo essere consapevoli dell’importanza e del ruolo positivo che l’Europa e le sue istituzioni possono svolgere per il bene comune di noi tutti. Lo dobbiamo essere noi e lo devono essere gli altri Paesi con cui abbiamo costruito questo sogno che, a partire dal secondo dopoguerra, è stato capace di garantire un lungo periodo di pace per milioni di cittadini europei. Oggi è il momento di rafforzare ulteriormente quel sogno, la lotta al Coronavirus e l’immediato rilancio delle nostre economie messe in crisi da questa terribile malattia possono e devono rappresentare l’occasione di dimostrare che l’Unione Europea non è solo mercato e moneta comune, ma pilastro di valori irrinunciabili come solidarietà, giustizia e amicizia tra i popoli. È una sfida che va vinta, e subito, per continuare a crescere insieme, per dare un futuro di prosperità alle generazioni più giovani, per respingere il tetro inganno del sovranismo, che alimenta paure e inquietudini per riportarci pericolosamente indietro di decenni”.

“Nel nostro piccolo – conclude Mangialardi - continueremo a lavorare per quell’Europa in cui crediamo e che spesso ci ha permesso di rispondere ai bisogni della nostra comunità attraverso i canali di finanziamento comunitari. In tale occasione, voglio ringraziare l’assessore Chantal Bomprezzi, che in questi cinque anni ha creduto fortemente in questa sfida, innovando radicalmente un settore fondamentale della nostra Amministrazione. Sono certo che ci verrà dopo di noi saprà proseguire questo impegno, operando per lo sviluppo di progetti strategici volti alla crescita economica del territorio, alla valorizzazione del patrimonio culturale e al rafforzamento dell’inclusione sociale”.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa dell’Europa, Mangialardi: «La lotta al Coronavirus dimostri che l’Unione Europea è il pilastro di valori»

AnconaToday è in caricamento