Politica

Falconara, insulti tra vigili al Comando: il capitano non sarà trasferito

E' quanto emerge da una delibera approvata all’unanimità dalla Giunta Brandoni e che chiuderebbe una querelle che ha agitato le acque del comando dei vigili prima con un’indagine disciplinare interna e poi con una querela

Il Comune di Falconara

Non sarà trasferito il capitano accusato di utilizzare un linguaggio colorito nei confronti di agenti donne e sottoposti all'interno del Corpo di Polizia Municipale falconarese. E’ quanto emerge a seguito di una delibera di Giunta pubblicata oggi sul sito del Comune di Falconara dove si legge che si prende atto di una serie di documenti inerenti alle denunce tra agenti della Municipale falconarese e che, “sentiti il sindaco quale titolare delle funzioni assegnategli e l’assessore Rossi, quale delegato della Polizia Municipale, i quali ritengono che il dipendente in questione non debba essere trasferito, la giunta prende atto, riservandosi di riesaminare il caso con il nuovo Comandante della Polizia Municipale”.

Una delibera approvata all’unanimità dalla Giunta Brandoni e che chiuderebbe una querelle che ha agitato le acque del comando dei vigili. Prima con un’indagine disciplinare interna a carico del capitano a seguito di una segnalazione alla dirigente al Personale Del Fiasco. Poi con un procedimento di fronte al giudice di Pace per diffamazione a carico dei due che avevano segnalato il capitano. Tutto conclusosi con un nulla di fatto.

Ecco perché a seguito della decisione della Giunta, il capitano in questione rimarrà al suo posto e continuerà a svolgere le sue funzioni. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Falconara, insulti tra vigili al Comando: il capitano non sarà trasferito

AnconaToday è in caricamento