Domenica, 17 Ottobre 2021
Politica

Alienazioni, l'ex Mutilatini si salva: soddisfazione per il comitato

Gli assessori Sediari e Urbinati hanno mantenuto gli accordi presi con Portonovo per Tutti. L'ex colonia non compare tra i 18 immobili messi all'asta dal Comune ma resta nella lista delle alienazioni 2014. Il 4 settembre, incontro in Consiglio

Il Comune di Ancona mette all'asta 18 immobili siti nei comuni di Ancona e Verona ma tra questi non c'è l'ex colonia Mutilatini. Una piccola vittoria per il comitato Portonovo per Tutti, che da qualche mese si sta battendo con manifestazioni e raccolta firme per evitare che i Mutilatini vengano venduti a privati.

«Questo è un primo successo che conferma secondo noi, le buone intenzioni già manifestate dall'assessore Urbinati e dal vicesindaco Sediari nell'incontro che abbiamo avuto lo scorso 16 luglio. Si erano infatti impegnati nell'evitare di mettere i Mutilatini all'asta pur rimanendo nella lista delle alienazioni 2014 per motivi di bilancio- commenta Andrea Fantini, referente comitato Portonovo per Tutti-. Significa che il dialogo con il Comune va avanti. Ci stiamo impegnando per la progettazione dell'ex colonia ad un uso sociale, alternativo che escluda la vendita a privati. Secondo noi, rimane forte il pericolo dell'infiltrazione mafiosa che notoriamente investe senza tanti problemi di liquidi nelle località turistiche di pregio come Portonovo».

Ovviamente l'attività del Comitato non si ferma. Le oltre 20 associazioni che hanno aderito andranno avanti fino alla cancellazione definitiva dell'immobile dal piano delle alienazioni. Il Comitato Portonovo per Tutti, mira anche all'apertura di un confronto concreto e fattuale sul progetto di recupero pubblico dell'edificio su cui stanno lavorando ormai da più di un mese. La raccolta firme sfiora ormai le 1000 sottoscrizioni e il 4 settembre in Consiglio Comunale, ci sarà un appuntamento importante.

«Il 4 settembre parteciperemo ad un incontro in Consiglio Comunale dedicato a Portonovo. Parteciperemo anche come comitato Mezzavalle Libera per far presenti alcune questioni urgenti della spiaggia come l'ampliamento e la messa in sicurezza dei bagni che sono localizzati su una piattaforma erosa pericolosamente dalle mareggiate invernali» conclude Fantini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alienazioni, l'ex Mutilatini si salva: soddisfazione per il comitato

AnconaToday è in caricamento