rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Falconara Marittima

Ex Montedison, ipotesi sul progetto di recupero: «Niente impianto per i rifiuti speciali»

Consigliere Cenci: «Resteremo vigili a riguardo e pronti a scongiurare qualunque eventuale ipotesi futura di impianto di trattamento permanente di rifiuti speciali»

Progetto di recupero ex Montedison di Falconara: c’è la possibilità che in quella zona sorga un impianto di trattamento permanente di rifiuti speciali. Roberto Cenci, capogruppo e consigliere comunale delle liste civiche Cittadini in Comune - Falconara Bene Comune e SiAmo Falconara Sinistra in Comune, con una nota puntualizza: «Resteremo vigili e pronti a scongiurare ogni eventuale ipotesi futura di impianto di trattamento permanente».

Si legge nella nota: «La richiesta è maturata a seguito di alcune dichiarazioni rilasciate dall’Assessore Clemente Rossi rispetto al tipo di bonifica ipotizzata, a fronte delle quali eravamo privi di alcuna conoscenza rispetto ai propositi della proprietà, nessun consigliere comunale era stato informato da parte della Giunta. Nell’occasione il nostro gruppo ha apprezzato la disponibilità al dialogo manifestata attraverso gli interventi del Dottor Matteini e del Dottor Beretta (consulente tecnico della proprietà». Prosegue Cenci: «è indubbiamente rilevante il ricorso al Tar che vede la proprietà contrapposta al Mite. Il contenzioso riguarda una nota in cui il Ministero considera le “ceneri di Pirite” come rifiuto anziché come sottoprodotto di altre lavorazioni. Questa diversa considerazione risulta importante per la bonifica dei terreni da effettuare, in quanto determinerà a quali normative si dovrà fare riferimento, un elemento non di poco conto e rispetto al quale non condividiamo la scelta del Comune di non costituirsi nel procedimento. In commissione è stato inoltre dichiarato che se nascerà un impianto industriale di trattamento di quel rifiuto speciale esso sarà finalizzato solo al trattamento di ciò che ancora oggi è presente nei terreni della ex Montedison».

Conclude la nota: «Resteremo vigili a riguardo e pronti a scongiurare qualunque eventuale ipotesi futura di impianto di trattamento permanente di rifiuti speciali. Siamo fortemente interessati alla bonifica della ex Montedison e se si procederà alla sperimentazione del metodo scelto saranno determinanti i risultati, perché dell’efficacia bisognerà essere certi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Montedison, ipotesi sul progetto di recupero: «Niente impianto per i rifiuti speciali»

AnconaToday è in caricamento