Emergenza strade, Fratelli d’Italia-AN: «Le risorse per rifare l'asfalto ci sono»

Secondo la destra anconetana non è affatto vero che il problema è la mancanza di fondi economici perché ci sono le multe

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

«La rabbia per lo stato delle strade in città non è di parte ma è condivisa da tutti i cittadini - ha detto Angelo Eliantonio, Portavoce comunale FdI-AN - una trascuratezza come ora non ha memoria di persone, mai si era arrivato a questo punto. La giunta Mancinelli afferma che è una questione di risorse che non ci sono. Non è assolutamente vero perché la legislazione nazionale obbliga i comuni ad utilizzare i proventi delle multe stradali agli investimenti per la viabilità. Dal settembre 2015 la giunta ha presentato un piano delle opere(quindi della manutenzione stradale) a tutt'oggi ancora da cantierare. Finora solo toppe che spesso sono peggio del buche stesse." "Così come avviene in tutte le buone gestioni - ha affermato Carlo Ciccioli, Portavoce regionale FdI-AN - occorre classificare le strade in tre categorie: 1. Gli assi principali con transito continuo di autocarri ed autobus; 2. Le vie principali con transito occasionale di autocarri; 3. Le vie secondarie di collegamento solo automobilistico. A questa classificazione andrebbero vincolati tre diversi capitolati d'appalto che si differenziano per spessore e composizione dell'asfalto, rifacimento completo del manto o semplice ricopertura." "Occorre chiarezza nelle responsabilità della direzione lavori - ha continuato Fabrizio Del Gobbo, Dirigente nazionale FdI-AN - del monitoraggio continuo dell'esecuzione dei lavori da parte dell'ufficio tecnico e del collaudo d'opera da parte del professionista tecnico incaricato." "Fratelli d'Italia-Alleanza Nazionale - ha concluso Eliantonio - organizzerà la prossima settimana una carovana di mezzi per testimoniare il "percorso dell'orrore stradale", che forse è la gioia di gommisti e carrozzieri, ma è la disgrazia di automobilisti, motociclisti, ciclisti ed assicurazioni. Va varato un piano delle manutenzioni stradali ordinarie, che deve essere costantemente finanziato, per non arrivare al disastro attuale. Ciò produrrà risparmio per il Comune di Ancona e miglioramento della qualità della viabilità cittadina».

Angelo Eliantonio - Portavoce comunale FdI-AN

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento