rotate-mobile
Elezioni Comunali 2013

Ballottaggio: Mancinelli contro D'Angelo, ecco il punto della situazione

Apparentamenti, futuri assessori e dati. Lo scontro è ora tra la Mancinelli e Italo D'Angelo. Facciamo il punto della situazione sul ballottaggio che si terrà domenica 9 e lunedì 10 giugno nel capoluogo marchigiano

Domenica 9, dalle 8:00 alle 22:00 e lunedì 10 giugno, dalle 7:00 alle 15:00, ci sarà il secondo voto dei cittadini che saranno chiamati a decidere definitivamente chi scegliere tra i due candidati più votati due settimane fa. Nella città dorica la sfida è tra Valeria Mancinelli (Pd, Udc, Scelta Civica, Verdi, Ancona 2020) che al primo turno ha preso il 37.65% e Italo D'Angelo (La Tua Ancona, Pdl e Alleanza per Ancona) che ha preso il 20,5%. Vincerà la candidata del centrosinistra o ci sarà il colpo di scena? In generale in tutta Italia sembra avvantaggiato il centrosinistra e ineffetti anche ad Ancona la Mancinelli si è presentata al ballottaggio con un +17% sull'avversario D'Angelo, che però ha sempre guardato con fiducia a quel 60% di coloro che o non hanno votato la Mancinelli o si sono astenuti. Dunque può farcela D'Angelo o è una battaglia persa? Intanto lui in questi giorni ha messo in cantone i voti di Alleanza per Ancona con un'intesa. Il gruppo che fa capo a Letizia Perticaroli al primo turno ha raccolto un 2,08%. La Mancinelli invece va da sola e non si apparenta con nessuno.

Diverse le strategie anche sul fronte della squadra di governo. La Mancinelli ha sempre rivendicato la sua completa indipendenza dalle solite logiche di partito e ha detto di avere ben in mente la sua squadra di governo, che però renderà nota solo a elezione fatta. Italo D'Angelo invece ha già reso pubblici due assessorati: Paolo Giampaoli allo sport e Carla Lancianese al welfare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ballottaggio: Mancinelli contro D'Angelo, ecco il punto della situazione

AnconaToday è in caricamento