M5S: Ancona chiama Genova e alcuni chiedono le primarie

Il candidato sindaco per il movimento 5 stelle è Andrea Quattrini e la sua lista è l'unica certificata da Grillo. Ma alcuni contestano e hanno raccolto circa 350 firme che sono state spedite a Grillo, chiedendo un passo indietro

Il terzo ed  ultimo incontro dei cittadini anconetani vicini a Mauro Gallegati si è tenuto ormai giovedì. E' venuto fuori di tutto ma alla fine si è fatta chiarezza. Nelle ultime settimane sono state raccolte più di 350 firme per dire no alla candidatura di Andrea Quattrini. Così Stefano Stefanelli e Andrea Morico chiedono ufficialmente che lo staff di Grillo (che attualmente si trova a Genova) faccia un passo indietro sulla certificazione della lista che vuole Andrea Quattrini il candidato sindaco per Ancona. Si perchè la lista certificata da Grillo è solo quella di Andrea Quattrini, ma le regole interne del movimento prevedono che lo staff, sulla base di solide motivazioni, possa ritirare quella certificazione e rimettere in discussione tutto. Per lo meno è questa la speranza di Stefanelli e Morico.

Dopo aver espresso le loro istanze in un'assemblea pubblica, cosa chiedono gli anconetani vicini a Gallegati? Le primarie del movimento. Beppe Grillo non si può raggiungere direttamente e così da Ancona sarebbe partita una telefonata a Genova, per parlare con qualcuno di molto vicino al leader. Dopo avergli spiegato le proprie ragioni, insieme alle firme, sono state inviati dei documenti a testimonianza delle loro ragioni riguardo al perchè si è arrivati ad un frattura nel movimento 5 stelle di Ancona. Ora si resta in attesa, anche se il tempo stringe e Stefanelli ha chiesto allo staff una risposta più veloce possibile. L'ultima parola sarà comunque di Beppe Grillo, che si spera arrivi in settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento