Sabato, 19 Giugno 2021
Elezioni Comunali 2013

Nasce la lista "La tua Ancona", Italo D'Angelo si candida sindaco

E' stato presentato il nuovo soggetto politico che lancia come candidato al timone della città l'ex Questore in pensione Italo D'Angelo. Ha espresso proposte e giocato la carta della riduzione dei costi della politica

Per l’incarico da sindaco di Ancona scende in campo anche Italo D’Angelo che ieri mattina ha presentato la sua lista civica: “La Tua Ancona”. Lui in passato è stato Questore di Pesaro, prima di andare in pensione lo scorso gennaio. Ha lavorato nella Digos di Venezia, poi alla Squadra Mobile di Ancona, dal 2002 al 2008 alla Stradale delle Marche. Ha detto di apprezzare chi ha fatto promesse di riduzione della spesa, probabilmente rivolgendosi all’ultima uscita pubblica di Valeria Mancinelli. E così oggi si è presentato ai cittadini, giocandosi subito il primo asso e rilanciando: “Io credo che chi lo faccia debba rinunciare al doppio e al triplo dello stipendio. Ecco perché farò si che il mio venga interamente destinato ai servizi sociali” ha detto D'Angelo. Una scelta che non metterebbe in cantone grosse cifre per la città, ma che può essere un segnale per i cittadini. Lui stesso ha detto di ritenerla una scelta “eticamente giusta”.

Un'altra idea di D'Angelo è un presidio di Pronto Soccorso nel centro città che sia alternativa valida a quello di Torrette.

Un uomo che ha dedicato la sua vita alla giustizia non poteva non parlare di sicurezza. Per lui ci vuole più attenzione in alcune zone sensibili come il Piano perché “le Forze dell’Ordine sono preparate, ma oramai sono smagrite”. Più illuminazione, più videosorveglianza e più vigili di quartiere sulla strada.
Ha poi parlato di decoro urbano e viabilità. Le buche delle strade devono diventare un ricordo e ha puntato molto sulla necessità di guardare alle frazioni, che vanno riqualificate e per cui si deve intensificare il trasporto pubblico locale, visto che oggi anziani e bambini sono “agli arresti domiciliari” come ha detto.
D’Angelo ha inoltre detto di voler rivedere il piano di sviluppo del porto e di voler fare l’uscita ovest. Non lavorerà da solo. Ha detto di avere degli amici ingegneri che stanno lavorando ad un nuovo tipo di mobilità, con più parcheggi in periferia e un più funzionale sistema di trasporto di bus navette. Sono all’opera anche alcuni economisti che stanno analizzando le vie per risanare il bilancio.

D’Angelo sarebbe il capofila di un gruppo che nasce a monte, fatto di persone della società anconetana che non hanno mai avuto rapporti diretti con i partiti. A proposito di partiti. Come si pone “La Tua Ancona” rispetto alle altre forze politiche del territorio? Nessuna preclusione per D’Angelo che, di fronte a tutti, ha formato e sottoscritto il patto di solidarietà e responsabilità. Proprio nel documento si dice espressamente che chi si vuole candidare con la lista, oltre a sottoscrivere i principi di bene comune e trasparenza, non deve essere iscritto a partiti o movimenti politici e saranno esclusi coloro che hanno pendenze penali o sono stati condannati per reati infamanti o contro la pubblica amministrazione. A parte questo, apertura totale verso chiunque, senza guardare alle ideologie. Ma il vero interesse potrebbe arrivare nei prossimi giorni proprio dal Pdl. Oggi ad ascoltare D’Angelo c’erano infatti gli ex consiglieri Daniele Berardinelli e Vincenzo Rossi. Il Popolo della libertà dorico si riunirà forse mercoledì prossimo e deciderà se appoggiare l’ex Questore.

Presente in lista anche Alessandra Rucci, dirigente scolastico dell’Istituto Istruzione superiore Savoia-Benincasa. Lei ha spiegato come è nato il nuovo soggetto politico e perché ha scelto proprio l’ex Questore come candidato sindaco: “E’ colui che incarno per noi la persona migliore per guidare Ancona perché i nostri valori li ha incarnati nella sua vita e nella sua professione” ha detto la Rucci. Valori come l’onestà , trasparenza, legalità, rispetto ambiente, tutela dei più deboli. “Di D’Angelo ci fidiamo” ha detto la preside. Non solo il nome della professoressa Alessandra Rucci. Ci sono anche altri candidati, tra cui Luca Recchia, studente alle Belle Arti di Macerata. Raffaella Tonni, avvocato. Fabrizio Tonni, avvocato. Ledo Rubini, artigiano. Bona Finocchi, dirigente Asl. Carla Lancianese, sociologa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce la lista "La tua Ancona", Italo D'Angelo si candida sindaco

AnconaToday è in caricamento