Elezioni Comunali 2013

M5S: “L'ex Metro priorità? il Sindaco Quattrini risolverà il problema in due minuti”

“Il PD e la candidata Mancinelli annunciano la priorità per Ancona: l'ex Metro con una soluzione entro sei mesi. Ci vuole una settimana per il Comune, non sei mesi. Ecco come farebbe il M5S”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Il PD e la candidata Mancinelli annunciano la priorità per Ancona: l'ex Metro con una soluzione entro sei mesi. La Mancinelli aggiunge che il centrosinistra vuole far firmare un contratto a M&B con cui il Sig. Longarini si impegna a cedere l'ex Metro se non rispetteranno la data di inizio dei lavori stabilita. Ma brava Mancinelli, dopo che Sturani ha comprato l'ex Angelini buttando via 5,5 milioni di euro per immobili inservibili e fatiscenti, il Comune di Ancona dovrebbe acquisire anche l'ex Metro di Longarini. Proprio quello che Longarini vuole visto che non riesce a trovare un compratore neanche per l'ex ONMI, già ristrutturato da anni. Mancinelli compri anche quello così come il PD ha comprato la NUOVA SEDE per Ancona Entrate, pur possedendo patrimonio immobiliare inutilizzato. Se M& B vuole ristrutturare l'ex Metro il Comune non deve far altro che rispettare ciò che è già deciso anche dalla Soprintendenza. Ci vuole una settimana per il Comune, non sei mesi.

Questi sono i passaggi:

1) M&B presenti i progetti (definitivo ed esecutivo), autorizzati dalla Soprintendenza, muniti dei prescritti pareri sulle destinazioni d'uso di tutti gli ambienti compresi nel volume interessato, come prescritto dalla Soprintendenza per i beni Archeologici delle Marche con lettera del 24 agosto 2012;

2) M& B rimborsi immediatamente al Comune gli oltre 50.000 euro già anticipati dai cittadini di Ancona, grazie a Sturani e Gramillano, per pagare le perizie sul plus valore dell'immobile richieste da M&B all'Agenzia del Territorio;

3) prima della variante, M&B sottocrive una fidejussione a favore del Comune di Ancona, pari al plus valore determinato dall'Agenzia del Territorio (3,9 milioni di euro con la prima perizia, 3,2 milioni di euro con la seconda), con la clausola dell'immediata escussione dal momento dell'approvazione della variante da parte del Comune.

Come per l'Angelini si vuole fare un favore, l'ennesimo, a Longarini? Il MoVimento 5 stelle ve lo impedirà. Ci vogliono serietà, rigore e trasparenza. Ancona può e deve cambiare. Con Quattrini Sindaco il permesso a costruire arriverà UN MINUTO DOPO dopo che Longarini avrà pagato ciò che deve: come ogni altro cittadino, senza alcun favoritismo come quelli che il PD e il centrosinistra hanno fatto per anni ai potentati, a spese degli anconitani."

Il Candidato Sindaco MoVimento 5 stelle - Ancona

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S: “L'ex Metro priorità? il Sindaco Quattrini risolverà il problema in due minuti”

AnconaToday è in caricamento