Lunedì, 27 Settembre 2021
Elezioni Comunali 2013

Barigelli (60100): “Far entrare di nuovo i cani al guinzaglio nei parchi”

“Penso che l'ingresso ai parchi pubblici dotati di attrezzature per bambini debba essere permesso anche a chi vuole andarci con il proprio cane, obbligando però l'uso del guinzaglio e assicurando poi il controllo”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

“La scelta di Sessantacento Ancona di partire dal basso, girando i quartieri, parlando con la gente, confrontando i problemi, le idee e i progetti ci ha dato sicuramente la possibilità di "toccare con mano" i sentimenti di chi vive Ancona come noi e questo è stato uno dei motivi per cui abbiamo deciso di impegnarci in queste Elezioni Comunali, per portare Ancona al centro dell'azione Amministrativa.

Tra i tanti problemi prodotti dalla Giunta Gramillano uno che mi sta particolarmente a cuore è quello inerente il divieto d'ingresso dei cani nei parchi pubblici; personalmente trovo assurdo che sia vietato alle persone di entrare nei parchi pubblici con il proprio cane.
Tanti infatti sono i cittadini che vorrebbero accompagnare i propri figli o i propri nipoti al parco per farli giocare, ma se vogliono portare con loro anche il cane devono lasciarlo fuori dal parco, oppure devono dividersi, un genitore con il figlio, l'altro con il cane.
Personalmente credo che debba essere subito rivista l'ordinanza del Sindaco Gramillano che dal 2010 vieta l'ingresso delle persone nei parchi pubblici con i cani; l'ordinanza sindacale n.55 infatti vieta l'ingresso ai cani nei parchi pubblici dotati di attrezzature gioco per bambini.

Penso infatti che l'ingresso ai parchi pubblici dotati di attrezzature gioco per bambini debba essere permesso anche a chi vuole andarci con il proprio cane, obbligando però l'uso del guinzaglio e assicurando poi il controllo, tramite gli addetti preposti, del rispetto di questa regola.

Tengo infine a evidenziare come la sopraindicata ordinanza è stata fatta dal Sindaco Gramillano, che oggi non viene più ricordato dai suoi stessi compagni di partito che stanno cercando in ogni modo di far dimenticare questi 3 anni di gestione inefficace e inefficiente del Comune di Ancona.
Mi preme invece sottolineare come la stessa Valeria Mancinelli, candidata Sindaco del PD e della coalizione "Udc&Company", anche se ogni volta cerca di smarcarsi dalla politica è sostenuta dalla stessa gente che ha prodotto il fallimento Gramillano, ad iniziare dalle persone che compongono la sua segreteria fino ad arrivare ad alcuni ex consiglieri comunali, oggi presenti nella lista PD o ad altri ex consiglieri presenti in liste a suo sostegno (vedi Scelta Civica o Udc) che sono stati fino all'ultimo difensori della Giunta Gramillano.”

Davide Barigelli
Sessantacento Ancona

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barigelli (60100): “Far entrare di nuovo i cani al guinzaglio nei parchi”

AnconaToday è in caricamento