Accademia Musicale: un concerto al Liceo Galilei per i candidati sindaco

Una serata speciale quella di ieri al Liceo Galilei, alla presenza dei candidati sindaco di Ancona: invece di alzarsi e parlare gli aspiranti primi cittadini sono restati seduti e hanno ascoltato (e si spera capito)

Il Presidente Andrea Andreani

Una serata speciale quella di ieri al Liceo Galilei, alla presenza dei candidati sindaco di Ancona: invece di alzarsi e parlare come decine di volte gli sarà capitato nel corso di questa campagna elettorale, gli aspiranti primi cittadini sono restati seduti e hanno ascoltato. Prima hanno ascoltato il Presidente dell'Accademia Andrea Andreani ripercorrere assieme al membro del consiglio direttivo Arnaldo Giacomucci la storia dell'Associazione (e l'assurda crisi in cui si trova da più di un anno) e poi - cosa altrettanto importante - hanno ascoltato il talento di allievi e insegnanti, che con il linguaggio universale della musica si spera siano riusciti a fare breccia nei cuori dei futuri decisori pubblici, affinché ciascuno nel ruolo che gli competerà - siano essi maggioranza di governo o opposizione di controllo e denuncia - possano collaborare per mettere nelle condizioni di operare questa istituzione così preziosa nel campo dell'istruzione (e specialmente nell'istruzione musicale, così carente nei programmi scolastici).

L'Accademia Musicale di Ancona nacque nel 1999 per volontà del Comune e della Provincia per colmare un vuoto: rispondere alle esigenze di tutti gli allievi esclusi dal Pergolesi a causa del numero limitato di classi pareggiate. La sede fu individuata presso le Scuole Leopardi e l'Associazione "Accademia Musicale di Ancona" venne inserita nel Bilancio del Comune (ma solo come capitolo, tanto che negli ultimi tempi molte delle spese correnti sono state a carico dell'associazione).
Da allora di strada ne è stata fatta moltissima: i 250 allievi iniziali sono diventati più di 600 e grazie alla professionalità e all'impegno dei docenti sono stati raggiunti traguardi ambiziosi nell'ambito della formazione accademica e in quelli della musica pop, rock, jazz; sono stati istituiti corsi di musicoterapia, corsi liberi e di formazione permanente degli adulti. L'Accademia, inoltre, collabora con quasi tutti gli istituti comprensivi di Ancona.

Ma quella che in qualsiasi città sarebbe tutelata come un'eccellenza in campo artistico e formativo, ad Ancona versa, dal 19 agosto del 2012, in uno stato di grave emergenza: l'anno scolastico infatti inizierà a settembre, ma alunni e professori non sanno ancora dove svolgeranno le lezioni.
Tutto quello che esiste, al momento, è un atto di indirizzo della Giunta comunale uscente che individua nei locali dell'ex scuola Nazario Sauro di via Sabotino la futura sede, senza definire il numero delle stanze e senza nessun impegno specifico sugli investimenti che dovranno essere fatti per l'adeguamento della struttura.
"Non siamo alternativi o competitivi con altre realtà cittadine - ha specificato Andreani - e non siamo interessati ad alcun tipo di polemica in questo senso. Ma tutte le forze politiche devono comprendere l'assoluta necessità per l'Accademia di avere spazi sufficienti e adeguati sotto tutti i punti di vista".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento