Domenica, 13 Giugno 2021
Elezioni Comunali 2013

Comunali 2013: quando un voto è valido e quando no? Tutte le informazioni

Il 26 e 27 maggio avranno luogo le elezioni comunali: ecco alcuni importanti accorgimenti da tenere presente per non far invalidare il voto

Mancano poche ore all'appuntamento alle urne per le elezioni comunali 2013. Affinché non venga vanificato il proprio voto ci sono alcuni accorgimenti da tener presente nel momento in cui ci si trova in cabina elettorale. Ecco quali:

-    Il voto viene dichiarato nullo nel caso in cui la scheda rechi segni, scritte od espressioni al di fuori degli spazi preposti e che facciano intendere la volontà       dell'elettore di rendere riconoscibile il voto stesso.
-    Non barrare un simbolo facendo uscire il tratto di matita molto oltre il cerchio, arrivando a "sconfinare" su altri simboli o altri rettangoli.
-    Tracciare sempre una "X" per barrare simbolo e/o il nome del candidato a sindaco e non una "V" o altro segno.
-    Non scrivere a mano il cognome di un candidato premier o di una qualsiasi preferenza di candidato.

Qualora ci si accorga di un errore prima di consegnare la scheda, può essere richiesta al presidente di seggio una nuova scheda. In quel caso, è necessario assicurarsi che la scheda sbagliata venga annullata e riposta in un contenitore a parte.

VOTO DISGIUNTO: COME FUNZIONA

DOPPIA PREFERENZA DI GENERE: COME FUNZIONA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2013: quando un voto è valido e quando no? Tutte le informazioni

AnconaToday è in caricamento