Elezioni, a Jesi chiamati a votare oltre 32mila cittadini: donne in maggioranza

In maggior numero le donne, pari a 17.069, rispetto agli uomini che sono 15.517. Confermati i 41 seggi

Sono 32.586 gli elettori chiamati al voto domenica prossima per l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale. In maggior numero le donne, pari a 17.069, rispetto agli uomini che sono 15.517. Confermati i 41 seggi distribuiti nel territorio cittadino - compreso quello dell’ospedale - che resteranno aperti dalle ore 7 alle ore 23.

Sarà la prima volta alle urne per 209 elettori, rispetto al referendum del dicembre scorso: si tratta di 114 femmine suddivise tra 88 diciottenni e 26 nuove cittadine italiane e 95 maschi (59 i neomaggiorenni e 36 quelli che hanno ottenuto nel frattempo la cittadinanza italiana). Per esercitare il diritto di voto è necessario presentarsi con la tessera elettorale ed un documento (carta di identità, passaporto, libretto pensione, tessera ordine professionale). Il documento è considerato valido per accedere al voto anche se scaduto, purché risulti sotto ogni altri aspetto regolare e possa assicurare la precisa identificazione del votante. In mancanza di documento l’identificazione può avvenire attraverso un membro del seggio che ne attesti la conoscenza personale.

Chi ha smarrito la tessera elettorale può richiederne un duplicato presso l'Ufficio elettorale in via Mura Occidentale (sede Anagrafe), previa domanda corredata della denuncia presentata alla polizia o ai carabinieri. Al medesimo Ufficio si potrà rivolgere chi ha completato tutti gli spazi della tessera elettorale. L’Ufficio, venerdì e sabato sarà aperto dalle ore 8.30 alle ore 18 e domenica per tutta la durata di apertura dei seggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I cittadini disabili o fisicamente impediti possono esercitare il diritto di voto in una qualunque sezione priva di barriere architettoniche. Al riguardo il Comune  garantisce il trasporto gratuito a chi ha comprovati problemi di deambulazione. Il servizio viene svolto attraverso un minibus appositamente attrezzato e potrà essere richiesto previa prenotazione telefonica all'Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 0731 538250) nei giorni di sabato 10 (dalle ore 15 alle ore 18) e di domenica 11 (dalle ore 7.30 alle ore 23.00). Per usufruire di tale servizio è necessario presentare il certificato medico da richiedersi: nei tre giorni precedenti la consultazione elettorale presso le sedi dei distretti negli orari di ambulatorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento