Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Elezioni 2017

Elezioni, Osvaldo Pirani a Minonna: «Queste le idee per la Jesi che vogliamo»

Accolto e introdotto da Luciano Spurio, anima di questo quartiere, Pirani ha sottolineato il carattere partecipativo del programma, che ha recepito molte opinioni raccolte durante gli incontri con i cittadini

A Minonna, dove la campagna d'ascolto dei quartieri era cominciata ufficialmente circa due mesi fa, Osvaldo Pirani è tornato ieri sera a presentare il suo programma elettorale e le liste che sostengono la sua candidatura a sindaco di Jesi. Con lui c'erano anche l'imprenditrice Daniela Bianchi, candidata nella lista del Pd, e l'assessora regionale Manuela Bora, sempre in prima fila nel sostegno al candidato democratico a Jesi.

Accolto e introdotto da Luciano Spurio, anima di questo quartiere, Pirani ha sottolineato il carattere partecipativo del programma, che ha recepito molte opinioni raccolte durante gli incontri con i cittadini. “Se saremo chiamati ad amministrare la città porteremo avanti la stessa metodologia di lavoro: ascolto e condivisione delle scelte, solo così i cittadini possono rendersi conto dei motivi per cui vengono prese le decisioni”.

Daniela Bianchi, che a Minonna è di casa, si è così presentata: «Sono una imprenditrice, ho da sempre idee di sinistra, non ho tessere di partito. Credo fermamente che un territorio debba dare a chi lo abita le opportunità per realizzarsi e non è vero, come sento dire da altri candidati, che un sindaco può fare poco per lavoro e sviluppo. Con Pirani condivido le stesse idee, ovvero che Jesi deve tornare ad essere un punto di riferimento per la Vallesina, riallacciare il dialogo con la Regione ed essere pronta a sfruttare le opportunità che ci offre l'Europa. I soldi per realizzare progetti importanti in città ci sono, ma bisogna essere attenti e bravi a intercettarli».

«Il voto dell'11 giugno -ha aggiunto Manuela Bora- è molto importante per tutto il territorio. Chi oggi guida una città dell'importanza di Jesi si trova di fronte ad una scelta: amministrare i pochi soldi che arrivano dallo Stato, oppure proporre una visione strategica e di prospettiva. I sindaci che hanno saputo farlo, penso ad esempio a Pesaro, sono riusciti a portare a casa grandi risultati. Sono convinta che Osvaldo possa incarnare al meglio il cambio di marcia che Jesi merita». Tutti concordi, poi, nell'esaltare il carattere di Minonna, quartiere fiero e unito, dove la solidarietà e lo spirito di coesione tra gli abitanti sono da esempio. Certo non mancano i problemi: il tetto della scuola da rifare, la manutenzione di strade e marciapiedi, le barriere architettoniche, l'inquinamento acustico per chi abita vicino alla superstrada. I residenti sono pronti a fare la loro parte per risolverli, ma di certo hanno bisogno della sponda di una amministrazione presente e attenta. La campagna elettorale di Osvaldo Pirani continua venerdì 2 giugno, festa della Repubblica, con un gazebo mattutino in corso Matteotti per incontrarsi e confrontarsi sui contenuti del programma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Osvaldo Pirani a Minonna: «Queste le idee per la Jesi che vogliamo»

AnconaToday è in caricamento