Elezioni, Lucaboni si dimette da coordinatore di Forza Italia: «Responsabile della sconfitta»

Dopo i risultati delle urne il candidato sindaco Lucaboni ha deciso di rassegnare le proprie dimissioni da coordinatore di Forza Italia, lasciando ogni incarico dirigenziale del partito

Massimiliano Lucaboni

«Come ho avuto gia modo di dire la sconfitta personale avuta alle amministrative mi porta inevitabilmente ad una sola conclusione quella ovviamente di rassegnare da subito le mie dimissioni da coordinatore cittadino di Forza Italia». A parlare è Massimiliano Lucaboni, coordinatore di Forza Italia a Jesi, a seguito del risultato uscito dalle urne: «La bassa affluenza alle urne nn credo sia una scusante e quindi in toto mi assumo la responsabilità di questa sconfitta. Torno a ribadire come già detto che il centrodestra è e rimane competitivo solo se unito. Non lascio Forza Italia ma lascio da subito ogni incarico dirigenziale del partito. Non lascio la politica perché le passioni nn si possono abbandonare».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa non ha funzionato? «E' chiaro che le proposte da noi avanzate non hanno convinto e quindi lascio ad altri il compito di proseguire il lavoro. È stata un'esperienza interessante piacevole ed impegnativa ma evidentemente non sufficientemente convincente per i miei concittadini». Poi alla fine un augurio di buon lavoro al neo sindaco Massimo Bacci: « Formulo i migliori auguri al riconfermato Sindaco Massimo Bacci sperando sempre che il bene della città e degli jesini sia salvaguardato. Ringrazio tutti ed a tutti auguro ogni possibile bene».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento