Si torna alle urne, i cittadini eleggeranno il Consiglio Territoriale: la guida al voto

Cittadini chiamati di nuovo alle urne. Questa volta dovranno scegliere la composizione del proprio CTP, ovvero il Consiglio Territoriale Permanente. Tutte le informazioni

Foto di repertorio

Ancona torna alle urne, la data è quella del 23 febbraio e stavolta i cittadini sceglieranno i componenti del proprio CTP, ovvero Consiglio Territoriale Permanente (guarda l'elenco). Si tratta di un organismo consultivo che ricalcherà le orme delle circoscrizioni abolite nel 2009, ma con poteri e compiti diversi. Il CTP infatti non avrà budget di spesa, ma potrà sottoporre progetti e questioni al Comune che riguardano il proprio territorio. Potranno voltare anche i minorenni con non meno di 16 anni, che a loro volta potranno essere anche eletti come consiglieri ma non potranno presentare le liste.

L’iter di avvicinamento

L’iter che porterà al voto partirà il 7 dicembre. Da quel giorno e fino all’11 gennaio sarà possibile raccogliere le firme per poter presentare le liste elettorali. Per poter candidare una lista bisognerà raccogliere le firme di 50 cittadini iscritti nell’elenco elettorale del proprio CTP. Il modulo per la raccolta è disponibile già da oggi (giovedì 6 dicembre) presso l’Ufficio Elettorale del Comune, l’assessorato alla Partecipazione Democratica o nelle sedi comunali periferiche. Una volta compilato il modulo, le firme dovranno essere autenticate da un consigliere comunale o da un assessore. La modulistica andrà infine presentata al protocollo del Comune di Ancona entro le 12 dell’11 gennaio 2019. Le liste non potranno presentare simboli grafici, ma solo un nome e uno slogan identificativo mentre potranno essere composte da un minimo di 7 a un massimo di 15 candidati. Ogni lista dovrà rappresentare entrambi i generi (quello meno rappresentato dovrà avere comunque un peso minimo del 30%) e dovrà indicare un referente responsabile per i rapporti con il Comune. La campagna elettorale inizierà dopo le verifiche di regolarità delle firme, che dovrebbe terminare entro il 18 gennaio. 

Il giorno del voto 

Si voterà il 23 febbraio dalle 9 alle 20 solo nel consiglio in cui si ha la residenza. L’elettore dovrà mostrare un documento di riconoscimento mentre non sarà necessario, ma preferibile, esibire anche la tessera elettorale. Per evitare il doppio voto, ogni elettore dovrà firmare un registro di presenze. Si potranno esprimere una o due preferenze, in questo secondo caso per candidati di genere diverso. Al termine delle procedure le schede saranno portate in Comune e spogliate 25 febbraio dall’Ufficio di Coordinamento alla presenza dei presidenti di seggio e dei funzionari comunali. Ogni consiglio sarà composto da 15 membri, tranne i CTP numero 8 e 9 (ovvero le frazioni) che saranno rappresentati da 10 consiglieri. Ogni consiglio eleggerà il proprio presidente e vicepresidente e tutti i membri opereranno a titolo gratuito. 

«Sono le prime elezioni che il Comune organizza in autonomia- ha spiegato l’assessore alla partecipazione democratica Stefano Foresi- gli stessi scrutatori e presidenti di seggio saranno dipendenti comunali. Il CTP avrà un ruolo consultivo, non avrà budget di spesa così come disposto dalla legge, ma potrà avanzare le istanze del proprio territorio che saranno vagliate dalla Conferenza dei Presidenti. L’amministrazione comunale metterà a disposizione tutti i propri mezzi per soddisfarle». Ciro del Pesce, direttore dell’Ufficio Coordinamento elettorale, ha specificato che le spese della macchina organizzativa saranno esigue: «Qualche migliaio di euro, è fatto quasi tutto in casa compresa la stampa delle schede, i manifesti che saranno affissi in 3 tranches, gli straordinari dei dipendenti, i volantini, i vademecum e i bus navetta». «Tutti i cittadini potranno far sentire meglio la propria voce e far valere le proprie istanze- ha spiegato il sindaco Valeria Mancinelli- esprimere le proprie opinioni sul governo della città e, attraverso i consiglieri scelti, attuare concretamente la partecipazione democratica». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento