menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
segreteria pd

segreteria pd

Regionali 2015, il Pd sceglie le consultazioni: polemiche per le primarie

Comi, Fabbri e Ceriscioli i candidati PD a governatore più quotati alle prossime elezioni. Si accendono le polemiche per le consultazioni e oggi si incontreranno alle Muse i democrat che spingono per le primarie

Si avviano alla conclusione le consultazioni dei componenti della Direzione regionale del Partito Democratico per raccogliere contributi utili all'individuazione della proposta di candidato a Presidente della regione alle prossime elezioni. E proprio su questo fronte, la Segreteria Pd ha condiviso la necessità di costruire una nuova squadra intorno ad un ticket Presidente-Vice Presidente. Nell'aria aleggiano i nomi dello stesso segretario regionale Francesco Comi, della Fabbri e di Ceriscioli.

Ma la proposta unitaria di candidato sarà resa nota solo dopo averla portata in Direzione il 9 gennaio e in Assemblea l'11 gennaio. Ieri intanto, nella sede del Pd ad Ancona, Comi ha concluso il ciclo consuntivo di circa 60 dirigenti, dei consiglieri regionali, dei parlamentari, dei presidenti delle Province, del presidente dell'Anci e dei segretari provinciali del partito. Sempre ieri hanno preso il via sul territorio i quattro appuntamenti per la consultazione dei componenti dell'Assemblea regionale del partito, guidati dal presidente del Pd Stefano Stracci e dai suoi vice.

Le consultazioni si sostituiscono alle primarie, alle quali si ricorrerà solo se dalle consultazioni non uscirà una proposta unitaria e condivisa dai 220 membri degli organismi dirigenti regionali. La decisione di utilizzare le consultazioni piuttosto che le primarie come strumento per individuare il candidato a Governatore della Marche, ha suscitato non poche polemiche.  Ceriscioli e Lucciarini parlano di caos primordiale mentre i promotori del manifesto "Primarie Adesso", firmato lo scorso dicembre da più di cento militanti del Pd, non condividono il percorso di consultazioni attivato dal segretario regionale.

Secondo i promotori di "Primarie Adessso", Comi intende escludere gli elettori del Pd dalla scelta del candidato alla presidenza della Regione. Pertanto, oggi pomeriggio alle 17.30 hanno convocato un'assemblea aperta al Teatro delle Muse. Tra i firmatari del manifesto ci sono Pierfrancesco Benadduci segretario del Pd di Ancona; Pierluigi Santarelli segretario di Jesi; Liana Serrani presidente della Provincia di Ancona; il sindaco del capoluogo Valeria Mancinelli; il sindaco di Fabriano Giancarlo Sagramola e di Arcevia Andrea Bomprezzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento