Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

Elezioni Regionali, le forze di sinistra insieme per cambiare le Marche

Sel, Prc, Pdc e L'altra Europa con Tsipras corrono insieme con "Cantiere Altre Marche Sinistra Unita. Entro metà febbraio verrà convocata un'assemblea regionale per decidere il nome del candidato, le forme e le modalità. Con il Pd, l'alleanza è esclusa

Uniti alle prossime elezioni regionali per cambiare le Marche. Le forze di sinistra (Sel, Prc, Pdc e L'altra Europa con Tsipras) corrono insieme sotto il nome "Cantiere Altre Marche Sinistra Unita". «Lo spirito di unità che ci muove nasce dalla volontà di modificare un esistente che non ci piace ovvero quello di Spacca e del Partito Democratico - spiega Emanuele Rossi, consigliere comunale Fabriano e rappresentante dei comitati L'altra Europa con Tsipras -. E' aumentata la povertà e sono tantissimi i giovani che non hanno futuro.

Quindi in primo luogo ci rivolgiamo a loro e alle emergenze che stanno nascendo nel nostro territorio. Io vengo da Fabriano che è stato massacrato dalle delocalizzazioni industriali e da una pessima politica regionale. Noi crediamo che per i tanti disoccupati, inoccupati, precari, serva un reddito minimo garantito che possa dargli la speranza di costruirsi un futuro degno. Nello stesso tempo siamo per la difesa dei beni comuni e contro le privatizzazioni dei servizi». «Occorre una programmazione economica che riparta dalle caratteristiche del nostro territorio. Il settore primario, quello dell'agricoltura, deve essere rivalutato. Bisogna trovare anche forme di tutela per le Pmi» commenta Fabio Pasquinelli, segretario provinciale Pdci.

Entro metà febbraio verrà convocata un'assemblea regionale per decidere il nome del candidato, le forme e le modalità. Con il Pd si può parlare ma un'alleanza è esclusa. «Noi siamo su un'altra rotta, il nostro è un percorso autonomo sia a livello nazionale che regionale. Costruiremo il nostro programma, la nostra proposta di leadership e candidatura» afferma Edoardo Mentrasti, coordinatore regionale Sel. Per il 28 gennaio è prevista una mobilitazione davanti ai pronto soccorso della regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Regionali, le forze di sinistra insieme per cambiare le Marche

AnconaToday è in caricamento