Elezioni Regionali, «Mercorelli sconfessato, il M5S vuole l’alleanza»

Romina Pergolesi, coordinatrice del Comitato elettorale Marche Coraggiose, commenta la recente votazione sulla piattaforma Rousseau

Gian Mario Mercorelli

«Chi, come me, ha sempre mantenuto il contatto diretto con il territorio non aveva dubbi: la maggioranza della base del 5stelle è a favore delle alleanze per incidere nella gestione degli enti pubblici e 'contaminarli' con proposte concrete ed innovative. Il risultato del voto sulla piattaforma Rousseau del 14 agosto stabilisce una volta per tutte quali siano le sensibilità e le istanze di iscritti e militanti. Indica che la prospettiva di accordi con le liste civiche e con i partiti del centrosinistra era quella giusta». Romina Pergolesi, coordinatrice del Comitato elettorale Marche Coraggiose, commenta la recente votazione sulla piattaforma Rousseau.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L'esito della votazione ribalta la posizione di chi nelle Marche era stato definito come 'dissidente', perché appoggiava il progetto politico della lista civica Marche Coraggiose, a 'coerente'. Maggi e Pergolesi avevano ragione e ci avevano visto giusto: erano molto più in sintonia loro che non i sedicenti custodi dell’ortodossia pentastellata. I quali, peraltro, si sono ben guardati, nel corso degli ultimi mesi dal far pronunciare, in proposito, gli aderenti al Movimento 5 Stelle regionale sulla piattaforma Rousseau. Segnala che, salvo qualche sporadica eccezione, il grosso della truppa dei parlamentari non ha mai avuto, nemmeno lontanamente, la benché minima percezione di quali fossero le reali indicazioni della base. Indica che la solitaria candidatura di Mercorelli è già stantia, in quanto appartiene a un passato definitivamente archiviato con il voto dei militanti di tutta Italia. Denota la totale inadeguatezza dell’attuale classe dirigente, che - come i giapponesi, all’indomani della fine della Seconda guerra mondiale – continuano a combattere ancora la loro inutile battaglia, avendo perduto il senso della realtà. Il laboratorio delle Marche Coraggiose, grazie all'impegno ed alla responsabilità  di tantissimi cittadini che hanno aderito, presenterà i prossimi giorni i punti essenziali del programma al Candidato Presidente Mangialardi per un accordo di governo chiaro e trasparente, un progetto sano che mette al primo posto i bisogni dei cittadini e non dei partiti».

La risposta di Mercorelli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus avanza, chiudono le scuole superiori nelle Marche: ordinanza di Acquaroli

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Nuovo Dpcm, chiusure delle attività commerciali per evitare il lockdown

  • Coronavirus nella scuola primaria, vanno in quarantena sette classi su nove

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento