rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Elezioni Regionali 2020

Manuela Carloni si candida con il Pd: «In questo momento non potevo rifiutare»

L'ex segretario della Flc – Cgil e dirigente del terzo settore presenta la sua candidatura con il Pd:

«Dopo il Covid nulla sarà come prima. La pandemia ha evidenziato tutte le fragilità di un sistema che va ripensato. Bisogna riportare al centro la sanità pubblica e la scuola pubblica, investire sui servizi di prossimità e sulla valorizzazione del personale. Vanno ben spese le tante risorse che arriveranno dall’Europa, quel Recovery Fund che non a caso si chiama Next Generation, perché immagina soluzioni per l’oggi ma pensando al futuro, ai nostri giovani. E’ necessario un patto tra le istituzioni ai diversi livelli per restituire centralità a settori essenziali impoveriti negli anni dai tagli dei governi di centro destra. Ma anche rilanciare l’occupazione, l’economia, il turismo, il welfare e spingere con decisione sulla ricostruzione e il ripopolamento delle zone terremotate e delle aree interne» Sono gli obiettivi di Manuela Carloni, ex segretario generale della Flc – Cgil ed ex presidente di Auser Marche, in corsa alle prossime elezioni regionali nel collegio di Ancona tra le file del Pd. 

La presentazione della candidatura si terrà domenica 23 agosto alle 18, a Moie di Maiolati, in via Fornace, nel corso di un incontro con la cittadinanza al quale parteciperanno il presidente della Provincia Luigi Cerioni, il presidente Gal Colli Esini San Vicino  Riccardo Maderloni, oltre al coordinatore Pd di zona Sauro Ragni e ai segretari Pd di Staffolo e Maiolati Spontini Donatella Margoni e Giovanni Perticaroli. «E' già capitato che mi abbiano proposto di scendere in campo in una campagna elettorale – spiega Carloni – ma ho sempre rifiutato. In questo momento storico, però, non me la sono sentita di tirarmi indietro, perché sono convinta che oggi più che mai occorra mettere al servizio della comunità le migliori competenze per contribuire ad affrontare le grandi sfide che la nostra regione ha di fronte, in particolare dopo la pandemia. Ciò che mi sta veramente a cuore è migliorare la qualità di vita dei cittadini, dare più opportunità ai giovani, sostenere i soggetti più fragili. Servono visione, partecipazione democratica e azioni concrete per compiere passi avanti. In anni e anni di lavoro ho maturato grande esperienza nel mondo della formazione, del lavoro e del volontariato. Competenze che ritengo possano essere di aiuto per costruire un grande progetto di centrosinistra, capace di aggregare le diverse professionalità per realizzare un modello di sviluppo integrato e sostenibile, fondato sulla collaborazione con il territorio»
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manuela Carloni si candida con il Pd: «In questo momento non potevo rifiutare»

AnconaToday è in caricamento