Regionali 2020, Sturani torna in pista col centrosinistra: «Cambio le Marche con 7 idee»

Prima uscita pubblica al Passetto per l'ex sindaco di Ancona che si candida al consiglio regionale: «Giovani, sport, green, buona amministrazione, salute, difesa del territorio e Ancona città-Regione»

Fabio Sturani

Torna in pista Fabio Sturani che al bar Miramare del Passetto ha dato il via alla propria campagna elettorale, ieri sera, come candidato al Consiglio regionale in forza al centrosinistra in vista delle elezioni regionali 2020 con lo slogan "Pronto a ripartire". A precedere l'intervento dell’ex sindaco di Ancona, 6 espressioni dell'eccellenza del territorio, intervistate dal conduttore radiofonico Marco Ardemagni.

A parlare, il neurochirurgo di Ospedali riuniti Roberto Trignani, la dirigente scolastica del liceo scientifico Galilei Anna Rita Durantini, il ginnasta Lay Giannini, la presidente della Fondazione Salesi Stefania Giacchè, Elisa Mazzieri della innovativa start up Talent ed Emanuele Frontoni, professore di informatica presso la Politecnica delle Marche. «Testimonianze da prendere come punti di riferimento - ha detto un emozionato Sturani -. Dobbiamo valorizzare al meglio le nostre eccellenze. Il primo passo è l'ascolto per riprendere a parlare con la società, le imprese e i cittadini, il vero cuore del nostro tessuto sociale economico e produttivo. Arriveranno importanti risorse anche dall'Unione Europea, dovremo fare delle scelte e individuare indirizzi di sviluppo per il nostro territorio». Direzioni indicate da 7 macroargomenti che rappresentano le priorità del candidato Sturani: giovani e futuro, sport e associazionismo, green e sostenibilità, la buona amministrazione, salute, cura e difesa del territorio, Ancona città Regione.

«I miei capelli bianchi rendono certa la mia condizione anagrafica, ma competenza ed esperienza dovrebbero essere al di là del rapporto anagrafico - ha detto Sturani -. Rivendico la mia coerenza politica ed esperienza. Sono l'uomo del fare che sviluppa i progetti li verifica e li porta a casa. Siamo di nuovo in corsa in una sfida non solo rivolta ai candidati, ma a tutti quanti. Queste elezioni sono fondamentali e grazie a Maurizio Mangialardi il centro sinistra si presenta unito, cosa non scontata. Non bastano i candidati, serve l'impegno di tutti quanti. La campagna elettorale la dovremo fare tutti, spendendoci anche al mare o in montagna, un appello ad essere partecipi e protagonisti tra le nostre meraviglie. Ce la dobbiamo fare e ce la faremo». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento