Ex Jp Industries, Mangialardi con i lavoratori e Dai Prà lo attacca: «Sinistra arriva tardi»

Botta e risposta tra il candidato del centrosinistra Mangialardi e la candidata di Forza Italia Dai Prà

Foto di repertorio

«Mi unisco alle accorate parole espresse dal vescovo di Fabriano Francesco Massara affinché ai lavoratori della ex Jp Industries venga data una prospettiva di stabilità economica e occupazionale, togliendo dall'angoscia e dalla precarietà il futuro di centinaia di famiglie». A parlare è il candidato del Centrosinistra alle prossime elezioni regionali Maurizio Mangialardi, per cui «procedere unilateralmente al licenziamento collettivo di così tanti lavoratori, già provati da anni di incertezza professionale, e per di più in un momento così difficile e delicato dovuto alla pandemia che non abbiamo ancora superato, è semplicemente inaccettabile. Chiedo pertanto alla direzione aziendale della Indelfab di recedere dai loro nefasti proposti, peraltro in assenza di un Piano di Concordato presentato in tribunale, e invito la Regione Marche ad accogliere la proposta delle organizzazioni sindacali per l'immediata apertura di un tavolo di confronto con la proprietà e il ministero dello Sviluppo economico. Il distretto fabrianese ha già sofferto abbastanza gli effetti delle crisi che lo ha colpito oltre un decennio fa e il dramma della disoccupazione che ne è conseguito. È necessario che le istituzioni, a partire proprio dalla Regione, prendano il toro per le corna, affrontando con determinazione i problemi strutturali di questo territorio, che in nessun modo possono essere scaricati sui lavoratori e sulle fasce più deboli della popolazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Dichiarazioni anacronistiche pre la candidata al consiglio regionale di Forza Italia Teresa Stefania Dai Prà: «È davvero demoralizzante assistere che solo in campagna elettorale, il Centrosinistra si renda conto dei molteplici problemi che attraversano la nostra Regione. Anni di totale immobilismo politico, sociale ed economico che hanno portato un declassamento delle Marche. In questi anni il Pd regionale ha devastato la sanità smantellando reparti ospedalieri, ha bloccato le assunzioni del personale medico e gestito in maniera discutibile l’emergenza Covid lasciando soli soprattutto i medici di famiglia.  Nessuna azione politica per migliorare i collegamenti con la Capitale, silenzio o solo promesse per l’uscita Ovest  di Ancona. La gestione del post sisma inconsistente mentre tutti  ricordiamo il presidente uscente voler utilizzare i fondi europei per il sostegno delle zone terremotate con la creazione di piste ciclabili. È di oggi l’interesse del candidato di csx per la questione gravosa della ex JP industries  di Fabriano. È tardi e anacronistico chiedere interventi della Regione targata Pd per sollevare un problema che dura da troppi anni. Il tempo delle promesse e slogan e’ finito, le Marche devono intraprendere un nuovo percorso politico che sappia sostenere le Imprese, che rilanci la Sanità e valorizzi i tanti punti di forza prima tra tutti il Porto. Investimenti anche Europei per rilanciare le infrastrutture e soprattutto un governo Regionale che sappia davvero dialogare con Roma. La sinistra sappia fare autocritica e sia meno smemorata perché i cittadini marchigiani hanno vissuto queste scelte sbagliate sulla propria pelle».           

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abusi sessuali su un'alunna, maestro allontanato dalla scuola: la verità nei suoi diari

  • «Non faccio sesso da 2 anni», donna lo urla ed arrivano decine di persone

  • «Con quella mascherina nera non può votare»: avvocatessa respinta dal seggio

  • Denti ingialliti, come risolvere il problema rapidamente e senza igienista

  • Schianto con il camper, Luca non ce l'ha fatta: è morto dopo 5 giorni di agonia

  • Dagli show al semaforo, al grattino da 300mila euro: la sliding door di Tiziano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento