Elezioni Regionali 2020

Proposta per le Regionali, election day a settembre su 2 giorni

«Sono d'accordo sull'idea di un election day distribuito su due giornate per limitare il rischio di assembramenti» ha detto Antonio Mastrovincenzo

Antonio Mastrovincenzo

Election day spalmato su due giorni e voto il prima possibile, già entro la fine di settembre. E' l'indicazione emersa nel corso della seduta della Conferenza dei presidenti delle Assemblee legislative regionali che si é tenuta questa mattina in modalità telematica e che ha discusso, tra le altre cose, delle prossime elezioni regionali che interesseranno Marche, Veneto, Liguria, Campania, Puglia e Toscana. Indicazioni che ora verranno raccolte in un documento di sintesi. Molti hanno sollecitato la necessità di svolgere urgentemente le elezioni, nella finestra indicata dal Consiglio dei ministri, per il rischio di una possibile ondata di ritorno dell'epidemia Covid-19. A differenza di quanto fatto nelle ultime tornate elettorali si è pensato ad un election day di due giorni anche per evitare la formazione di code e assembramenti ai seggi distribuendo cosi' gli ingressi nell'arco di 48 ore. Sulle date sono iniziate già a circolare le prime ipotesi: 20-21 settembre o 27-28 settembre. 

«Sono d'accordo sull'idea di un election day distribuito su due giornate per limitare il rischio di assembramenti- risponde alla Dire Antonio Mastrovincenzo, vicepresidente della Conferenza dei presidenti dei Consigli regionali nonché presidente dell'Assemblea legislativa marchigiana- resto perplesso sulla necessita' di votare entro fine settembre perché raccogliere le firme per le liste nel periodo di Ferragosto non e' affatto facile e soprattutto perché una campagna elettorale in agosto rischia di ridurre gli spazi per un confronto aperto, reale e democratico tra i candidati con i propri elettori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proposta per le Regionali, election day a settembre su 2 giorni

AnconaToday è in caricamento