Regionali 2020, Coltorti (M5s): «I cittadini sceglieranno con intelligenza»

Così, in una nota, Mauro Coltorti, presidente commissione lavori pubblici in Senato e porta voce per il MoVimento 5 Stelle nel collegio Marche 2 - Ancona

Mauro Coltorti

«Questi sono gli ultimi giorni prima della competizione elettorale che, qualunque cosa succeda, cambierà il volto della nostra regione. I cittadini di San Severino Marche e Tolentino hanno diversi motivi per valutare attentamente a chi dare il voto. Il candidato Presidente Gianni Mercorelli proviene da Tolentino ed è un terremotato. Votandolo sapete bene che farà i salti mortali tripli per affrontare e risolvere i problemi di questo territorio martoriato dal sisma e ancora in attesa di soluzioni risolutive. Ha anche portato avanti, con il sottoscritto e tanti altri, la battaglia per realizzare una superstrada di connessione tra San Severino e Tolentino che possa realizzarsi nel modo più economico e funzionale possibile. Soprattutto si realizzi». Così, in una nota, Mauro Coltorti, presidente commissione lavori pubblici in Senato e porta voce per il MoVimento 5 Stelle nel collegio Marche 2 - Ancona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Nel progetto originale la “bretella” passerebbe alla periferia nord dopo aver attraversato una frana di notevole dimensioni e spessore; raggiunta la periferia della città una ulteriore galleria attraverserebbe a bassa profondità una seconda area in frana al di sotto di un dosso su cui sorge un nucleo abitativo. Il tracciato alternativo non incontrerebbe ostacoli e costerebbe la metà: circa 60 mln contro i 110 del primo. Il candidato consigliere regionale per la Lega di San Severino Marche, Zura Puntaroni, ha dichiarato pubblicamente di aver ottenuto la bretella in cambio del depotenziamento dell’Ospedale. A parte questa follia che ha portato in tutta la regione al depotenziamento di molti ospedali “locali”, la superstrada ha un costo di 110 milioni, ed è evidente che, se durante la realizzazione dell’opera dovessero sorgere problemi, che puntualmente con queste criticità si presenteranno, si rischia che l’opera rimanga incompiuta. I cittadini dovrebbero però chiedersi il motivo per cui la soluzione più economica e funzionale sia stata sostenuta dal Movimento 5 Stelle. 50 milioni non sono bruscolini e potranno essere utilizzati per altre opere di compensazione migliorative delle due città e in particolare alcuni ponti a Tolentino e alcune bretelle minori a San Severino, oltre alla possibilità di avviare una vera valorizzazione della città romana di Septempeda, un unicum regionale, che porterà turismo e dunque ricchezza a tutto il territorio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

  • La sindaca riapre le scuole, ma il Savoia-Benincasa non ci sta: «Noi restiamo chiusi»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento