rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Provincia, il PD di Osimo candida il neo sindaco Simone Pugnaloni

Domenica 12 ottobre i consiglieri comunali e i sindaci saranno chiamati ad eleggere il presidente e il consiglio della Provincia. Pugnaloni ha risposto con una nota

Da poco eletto sindaco di Osimo, Simone Pugnaloni potrebbe essere il nuovo presidente della Provincia di Ancona. Il gruppo consiliare Pd della città ha invitato formalmente il primo cittadino a candidarsi. 
Domenica 12 ottobre infatti, i consiglieri comunali e i sindaci saranno chiamati ad eleggere il presidente e il consiglio della provincia, diventato oggi ente di secondo livello. 
Il gruppo consiliare del Pd Osimo propone al Partito Democratico provinciale di prendere in seria considerazione la candidatura di Simone Pugnaloni alla presidenza in quanto nonostante la sua giovane età, 34 anni, «ha già maturato sul campo l’esperienza necessaria per poter ricoprire il ruolo con competenza». Insomma, secondo i democrat rappresenterebbe il tanto auspicato cambiamento, una vera svolta generazionale. 

LA RISPOSTA DI PUGNALONI. Il primo cittadino, fa sapere in una nota di essere lusingato della proposta ricevuta. «Sono felice e ringrazio. Fare il Presidente della Provincia significa essere rappresentante di tutti i territori e sindaci, un impegno di grande prestigio ma anche di responsabilità- dichiara-. Una eventuale candidatura sarebbe proprio in questa direzione e non solo come primo esponente del Comune capofila della Valmusone. Dobbiamo valutare tutti gli aspetti insieme al partito cittadino e a quello provinciale. Non acceleriamo i tempi, discutiamone insieme». Il gruppo consiliare del Pd Osimo porterà all’attenzione del direttivo del Pd comunale e provinciale la candidatura del primo cittadino osimano «nella convinzione che sapranno convergere su una candidatura che rappresenta un’opportunità per tutto il territorio della Provincia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Provincia, il PD di Osimo candida il neo sindaco Simone Pugnaloni

AnconaToday è in caricamento