Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Elezioni Europee, pochi giovani alle urne: Fratelli d’Italia tira le orecchie

La presidente di Gioventù Nazionale Ancona, Angelica Lupacchini, rimprovera i giovani che non sono andati a votare: «Non vi sentite rappresentati? Tutte scuse»

Angelica Lupacchini

«Precedentemente le elezioni europee ci si aspettava che il 75% dei giovani italiani si recasse a votare. Oggi si sa che il 56% degli aventi diritto si è recato alle urne. Quanti di questi, però, sono giovani?». A chiederselo è Angelica Lupacchini, presidente provinciale di Gioventù Nazionale Ancona, che spiega: «Al di là della soddisfazione e della felicità date dal risultato raggiunto da Fratelli d’Italia, che finalmente ha la possibilità di dire la propria e di fare qualcosa per questa Europa, penso sia necessario soffermarsi proprio su coloro che non sono andati a votare. Soprattutto sui giovani. Perché? Non si sentono rappresentati da qualcuno, non hanno più fiducia nella politica e nei politici, hanno paura dell’incertezza del loro futuro e non sanno dove sbattere la testa…(altro?)? Tutte scuse».

«Basta ad andare al mare o nei centri commerciali i giorni delle votazioni, lamentandoci di quanto vadano male le cose in Italia, di quanto sia difficile trovare un lavoro o di quanto sia lontano il giorno in cui potremmo comprarci una casa e la macchina dei nostri sogni – prosegue la Lupacchini- andiamo a votare cercando di fare la differenza! E’ ora che le nostre generazioni capiscano l’importanza del voto, il suo potere, le sue capacità. Il voto è la lingua per chi non sa parlare, gli occhi per chi non può vedere, le mani per chi non può toccare e la forza per chi non sa osare».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni Europee, pochi giovani alle urne: Fratelli d’Italia tira le orecchie

AnconaToday è in caricamento