Elezioni Comunali, la Lega scende in campo e fa rotta sulle Grotte

Il consigliere regionale del Carroccio, Sandro Zaffiri, si prepara alle elezione diretta del sindaco e il rinnovo del consiglio comunale

il tempio del Valadier, uno dei tesori di Genga

Appello del consigliere regionale della Lega nord, Sandro Zaffiri e Milco Mariani Segretario Provinciale, per un deciso cambio di rotta, a partire da una nuova guida dell’amministrazione comunale. Obiettivo: "Far tornare Genga allo splendore e alla notorietà di qualche decennio fa, liberando verso l’esterno i suoi punti di eccellenza e potenziando le infrastrutture a corredo della sua offerta turistica". Questo l’appello lanciato, chiedono un impegno corale al paese "noto non soltanto per le Grotte di Frasassi, ma anche per ospitare strutture termali, ricchezza ambientale, naturalistica, storica e paesaggistica". Genga, negli ultimi 10 anni, è stata amministrata da giunte di centrodestra guidate dal'attuale sindaco, Giuseppe Medardoni, al termine del suo secondo e ultimo mandato. La Lega, dunque, si prenota per indicare un suo uomo. 

“Insomma – rileva Zaffiri – un gioiello che, oggi, si trova, purtroppo, in serie difficoltà, sia a causa dei noti problemi di viabilità causati dagli interminabili lavori sulla statale ‘76, sia a causa di una guida amministrativa locale che, evidentemente, si è troppo adagiata sui fasti del passato”. “Da parte del Carroccio – affermano Mariani e Zaffiri – ci sarà tutto l’impegno per contribuire a risolvere quanto prima i problemi di isolamento infrastrutturale. Occorre, inoltre, un deciso cambio di rotta nel governo del Comune che sarà possibile solo facendo la giusta scelta alle prossime elezioni amministrative. La Lega chiede ai cittadini di Genga la discontinuità con una amministrazione che è la stessa che ha creato gravissimi problemi di occupazione nel Fabrianese e che governa il territorio da oltre 20 anni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

  • «Democrazia sospesa dai Dpcm, ora querele contro chi li applica: polizia e sindaci»

Torna su
AnconaToday è in caricamento