Comunali 2018, Tombolini e il centrodestra a un passo dall'accordo

I partiti escono rinforzati dal voto delle Politiche e guardano con più ottimismo alla scadenza cittadina del capoluogo dorico. Ma guai a parificare le due consultazioni

Stefano Tombolini

Ci siamo. Stefano Tombolini con le sue civiche e i partiti di centrodestra sono a un passo dal mettere nero su bianco l'accordo per una coalizione allargata che possa togliere la fascia tricolore dalle spalle del sindaco Valeria Mancinelli. In giornata l'incontro tra le parti che, tuttavia, non sarà risolutivo. Sarà comunque un grosso passo in avanti per verificare il programma e darsi uno scadenzario per i prossimi impegni. La prossima settimana dovrebbe arrivare l'ufficialità in un quadro che vede Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia carichi dopo l'ottimo risultato delle Politiche. Guai però a sovrapporre le due consultazioni. A pensare cioè che le scelte degli elettori delle Politiche siano automaticamente precettate per le Comunali. Ne sanno qualcosa nel centrodestra. Nel 2013 gli oltre 10mila voti (17,9%) presi a febbraio dalla coalizione di centrodestra si dimezzarono a maggio alle Comunali, divisi per altro tra il Pdl con La Tua Ancona e il candidato Italo D'Angelo e Fratelli d'Italia ad appoggiare Stefano Benenuti Gostoli.

E che dire delle montagne russe del Movimento 5 Stelle? Ben 17.861 voti alle Politiche di febbraio 2013 contro i 6.880 rimediati da Andrea Quattrini candidato sindaco pentastellato appena tre mesi dopo. L'ondata gialla nazionale del 4 marzo ha consegnato un Movimento al 33% con 17.425 voti alla Camera che pur essendo un po' meno dell'altra volta, a fronte del crollo del Partito Democratico (- 5.376 voti rispetto a 5 anni fa) dà un risultato inappellabile: i grillini sono il primo partito della dorica. Boom anche per la Lega. Alle Comunali 2013 nemmeno era presente. Alle Politiche 2013 Ancona relegò il Carroccio a un prefisso telefonico: 0,5% (294  voti). Oggi la Lega è il terzo partito cittadino con il 14,63% (7.691 voti). Conteggi che possono regalare qualche spunto per fare un ragionamento magari anche alla luce della loro ripartizione nei vari seggi. Poi le dinamiche del voto locale seguono tutte altre regole che Roma non sa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Ora è ufficiale, le Marche di nuovo in zona gialla: ma cosa cambia da domenica?

Torna su
AnconaToday è in caricamento