Comunali 2018, tutta la sinistra anconetana condivide un'Altra Idea di città

Esponenti locali e nazionali del civismo e dell’altra economia, ex dirigenti nazionali e segretari locali dei partiti della sinistra fino al co-fondatore del Movimento 5 Stelle cittadino

I candidati di Altra Idea di città

Ancona è l’unico capoluogo di regione che andrà al voto a giugno, diventa un laboratorio politico per tutta Italia con Altra Idea di Città. Tutta la sinistra unita, alternativa al Pd e unita ai civici, per la democrazia partecipata, oltre il Movimento 5 Stelle (TUTTI I CANDIDATI IN LISTA).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se vincerà Altra Idea di Città nel nuovo Consiglio Comunale sarà rappresentata davvero tutta la cittadinanza: civici e politici di tutte le età, dai 20 ai 74 anni, donne al 40%, residenti del centro, dei quartieri periferici e delle frazioni, persino i cittadini provenienti da altre regioni, un terzo della lista, e multietnici. Esponenti locali e nazionali del civismo e dell’altra economia, ex dirigenti nazionali e segretari locali dei partiti della sinistra fino al co-fondatore del Movimento 5 Stelle cittadino, artigiani e professionisti, disoccupati e pensionati. Guida del movimento, eletto dall’assemblea degli aderenti, è il candidato sindaco Francesco Rubini, ventisettenne praticante avvocato. Con lui una squadra di altissimo profilo, a partire dalla testa di lista, che rispecchia alla perfezione il percorso del movimento, dalla. capolista Catia Mastantuono, esponente nazionale del civismo e della finanza etica, per proseguire con Loretta Boni, storica attivista dei movimenti e dei partiti della sinistra; Valerio Cuccaroni, rappresentante dell’associazionismo e intellettuale legato a Le Monde Diplomatique; l’imprenditore startupper Luciano Mariani e Riccardo Picciafuoco, urbanista e membro del Forum nazionale per il Paesaggio. L’unità politica trasversale è garantita dalla presenza di esponenti di tutti i partiti della sinistra, dal coordinatore anconetano di Articolo 1 Mdp Luca Bonventi a Ennio Pattarin di Sinistra Italia fino al co-fondatore di Ancona 5 Stelle Stefano Stefanelli, dagli avvocati Francesco Boldrini e Giacomo Curzi, in passato coordinatore regionale Fgc il primo e vicepresidente della 1° Circoscrizione il secondo, al militante Salvatore Cammarata. Tanti gli esponenti del civismo, come l’artista impegnato nei movimenti per i beni comuni Oskar Barrile, gli attivisti per il commercio equo e solidale Francesco Graziosi e per gli esclusi Marco Provinciali, con Patrizia Talevi del mondo socio-sanitario. L’età media dei candidati è 45 anni. Lo studente Giovanni Belegni ha 20 anni, 74 ne ha la pensionata Francesca Moretti, nome noto del teatro cittadino. Ben 8 sono under 30: oltre Belegni, Samuele Gherardi, Giacomo Gnemmi, Maria Victoria Kouame, Riccardo Palombini, Michele Pietroni, Marta Rossini e Giacomo Sabbatini. Il 40% dei candidati è costituito da donne, dipendenti e dirigenti pubbliche, artigiane e professioniste come la restauratrice Lucia Capurso, la maestra Edelvais Cesaretti e l’ingegnere Silvia Matricardi. Il 30% dei candidati è composto da cittadini di altre regioni, provenienti soprattutto dalla Puglia, come la commercialista Barbara Paradiso, ma anche dall’Abruzzo, come l’ingegnere e libraia Manuela Corvi, dalla Campania, come il giornalista Giampaolo Milzi, dall’Emilia-Romagna, come l’educatrice Sara Evangelista, e dal Trentino Alto Adige, come la naturopata Silvia Lastei. Una candidata, Kouame, è immigrata di seconda generazione: figlia di madre italiana e padre ivoriano. L’unità nella diversità che ci vuole per governare Ancona".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento