Elezioni comunali 2018

L'appello della Diomedi: «Rilanciare una città diventata senza decoro e sciatta»

«E’ giunto quindi il momento di concretizzare la nostra visione e rendere reale la nostra idea di Ancona che vogliamo»

«Ci siamo! Domenica 10 giugno gli elettori hanno la possibilità di scegliere il futuro della nostra città. Se vogliono davvero avviare un percorso di reale rinnovamento dovranno scegliere di votare per  il MoVimento 5 Stelle. Dopo nove anni di opposizione all’Amministrazione PD in cui abbiamo esercitato il ruolo di opposizione con passione costruttiva è necessario che la nostra azione diventi di governo perchè Ancona possa avere chances di reale cambiamento». Così Daniela Diomedi, candidata Sindaco di Ancona per il Movimento 5 Stelle.

E’ giunto quindi il momento di concretizzare la nostra visione e rendere reale la nostra idea di Ancona che vogliamo: accogliente, solidale, organizzata, partecipata, a misura di cittadino! Nella nostra visione ogni quartiere. E’ Ancona: il Guasco, il Piano, Vallemiano, Palombella, Torrette, Collemarino, Posatora, il Pinocchio i quartieri periferici, dove vive ormai la maggior parte dei cittadini Anconetani, e tutti i bellissimi borghi Frazionali. Ancona noi la vediamo “tutta” e la vogliamo “riconnessa” con interventi sulla mobilità (sostenibile), sull’accesso ai servizi, sul piccolo commercio e sull’ artigianato, sul decoro urbano; ovunque con luoghi condivisi, partecipati e rigenerati nel rispetto della vocazione di ciascun luogo. Non siamo rassegnati ad una città sporca, priva di decoro e sciatta, indegna di rispetto, usata: sentiamo tutti, urgente, il bisogno di prendercene cura. Riconosciamo questo come diritto/dovere di chi abita Ancona e di chi la amministrerà: attraverso questa “attenzione”, siamo certi, svilupperemo il senso di appartenenza in coloro che ci vivono e il rispetto in coloro che la visitano. Il nostro principale desiderio è “vivere bene” in questa città che percepiamo bellissima; tornando a viverla, senza “usarla”, potremo ritrovarci “comunità” e potremo rilanciarla, insieme, perchè “sarà la bellezza che salverà.. Ancona"»

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello della Diomedi: «Rilanciare una città diventata senza decoro e sciatta»

AnconaToday è in caricamento