Comunali 2018, Pd ed Mdp uniti per "Crescere insieme": ecco il programma

Nella civica presente la rappresentanza di persone con esperienza amministrativa e giovani rappresentanti del Pd locale, ma anche esponenti di Articolo 1 MDP

Il gruppo Crescere Insieme

Alle prossime elezioni comunali di Morro d’Alba, il Partito Democratico sostiene la lista di centrosinistra “Crescere Insieme” che lancia come candidato sindaco Riccardo Medici (foto in basso), 28 anni, cittadino morrese, laureato e docente di lingua spagnola, che ha già lanciato l’idea di ridursi lo stipendio a 100 euro. Nella civica presente la rappresentanza di persone con esperienza amministrativa e giovani rappresentanti del Pd locale, ma anche esponenti di Articolo 1 MDP.  “La lista civica Crescere Insieme - si legge in un comunicato stampa - è composta dai nomi di Rita Ferro, Simone Spadoni, Francesco Ciarimboli (già figura dell’amministrazione uscente, Ilaria Fava (anche lei con esperienza amministrativa alle spalle), Ines Angiolani, Serena Fioretti, Silvia Giorgetti, Gabriele Catani, Beatrice Togni ed Oliviano Silvi, si prefigge di divenire parte di un solido pilastro all’interno della gestione proattiva dei beni naturali, culturali ed economici del Comune. Il tutto per stimolare la costante crescita del patrimonio agricolo, delle attività commerciali, delle strutture turistico-ricettive e delle associazioni sportive e socio-assistenziali che da decenni rendono proficuo il territorio morrese. Il candidato Medici e la squadra che rappresenta la lista Crescere Insieme nascono dall’idea di unificare esperienza amministrativa accreditata e generazioni differenti, che siano di supporto ad un’espansione coesa tra vecchie tradizioni e contributi futuri, all’interno di un clima di Unione stabile con la rete dei Comuni vicinali di San Marcello e Belvedere Ostrense. I valori fondanti della lista sono espressi nel simbolo che disegna le radici-finestre della “Scarpa” di Morro d'Alba, come elementi da cui partire per costruire energie fatte di persone. La convergenza di competenze dei singoli componenti unite al dialogo con associazioni e cittadini, e perciò con quelle esigenze combinate (agricole, sociali, imprenditoriali e culturali) di chi ad oggi continua a scegliere la qualità del “vivere bene” in un contesto minore, sono alla base di questo progetto. Si profila così la volontà di supportare programmi di rinnovo, con metodo ed approccio sistematico, accompagnata dall’interesse preponderante verso i profili lavorativo e turistico, che lista e candidato sindaco si impegnano a promuovere in maniera efficiente, per aumentare le potenzialità insite nelle attività e nelle strutture in forza nell’epoca attuale.

Il programma 

Territorio. Realizzare un info-point per la promozione turistica e la divulgazione del materiale inerente il paese. Rivalutazione degli spazi verdi del paese per scopi aggregativi. Incentivare la produzione e la coltivazione di prodotti locali. Sostenere la nascita di un mercatino a km zero a Morro d’Alba. Attuare tutte le misure consentite per contenere il fenomeno dei piccioni e salvaguardare il decoro del centro storico. Ascoltare e mantenere la collaborazione con le associazioni e le aziende già presenti sul territorio.

Sviluppo. Avviare l’iter per il conseguimento della Bandiera Arancione. Promuovere eventi ed incontri di orientamento al mondo del lavoro con associazioni professionali e di categoria. Individuare e partecipare a bandi (compresi i Bandi Gal) per la riqualificazione del centro storico. Incentivare la sinergia tra comune, aziende, associazioni e strutture ricettive per la promozione del paese e delle sue tipicità.

Cultura. Promuovere eventi ed incontri per la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del paese. Incoraggiare l’integrazione mediante scambi culturali e gemellaggi. Avviare corsi di lingua straniera rivolti alla cittadinanze. Favorire la nascita di associazioni culturali e creare nuovi spazi e iniziative per la loro attività

Dialogo. Istituire uno sportello di ascolto alla cittadinanza. Promuovere eventi ed incontri per sensibilizzare la cittadinanza su temi di attualità e favorire il dibattito. Migliorare la comunicazione tramite un rinnovamento del sito Internet del comune, la pubblicazione online di un bollettino con le delibere approvate, la creazione di una pagina Facebook del comune. Incoraggiare la riorganizzazione e il rilancio dell’Unione dei Comuni a partire dalla presidenza in capo a Morro d’Alba per il 2018. 

Impegno. Garantire il completamento dei lavori già avviati presso la casa di riposo. Avviare il rifacimento della “spianata” presso l’area camper per attività sportive – ludiche. Ultimare il miglioramento della viabilità presso via del mare e area Pozzo Buono. Riqualificare l’area ex scuola elementare per uso pubblico e privato. Continuare nella verifica dei versamenti dovuti e recupero crediti verso l’Amministrazione. Migliorare la fruibilità del cimitero comunale con interventi volti alla riqualificazione.

Cittadini e associazione. La lista ha deciso di incontrare le associazioni e i cittadini per conoscere le esigenze, le proposte e avere idee per arricchire il programma con ulteriori proposte concrete. Questo concetto di comunità attiva è alla base della lista Crescere insieme. La partecipazione per noi deve tornare ad essere un momento di crescita collettivo.

Basta parlare di fusione.  Il tema della fusione è superato dal 24 ottobre del 2016, così come hanno deciso i cittadini di Morro d’Alba. La lista non intende riproporre fusioni né incorporazioni durante il nostro mandato. E’ impegno, qualora servisse ulteriormente rassicurare la cittadinanza sul tema, ripristinare lo statuto comunale. Ad oggi questa richiesta non è stata accolta a causa dell’assenza oggettiva della maggioranza qualificata in Consiglio Comunale. Preso atto della volontà dei morresi il l'impegno sarà quello di favorire l’associazionismo all’Unione dei Comuni. Nel periodo di presidenza del Comune di Morro d’Alba la lista vuole portare ad ogni consiglio dell’Unione dei Comuni un punto del giorno per dibattere con gli altri enti sulle possibilità di miglioramento ed efficientamento dei servizi nel territorio dei tre comuni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento