Elezioni comunali, Altra Idea lancia la movida: «Nuove discoteche e locali, ecco dove»

La lista civica ha presentato le proposte per animare la città con eventi musicali e culturali nelle ore notturne. Occhi puntati anche sulla situazione degli universitari

Francesco Rubini e i candidati consiglieri under 30

Discoteche e locali notturni in zone non residenziali come il Mandracchio o la Baraccola, concerti e musica anche in centro ma nella fascia “aperitivo” e nel rispetto di un piano acustico totalemente rivisto. Altra Idea di città lancia le proposte per la movida, la vita notturna e quella universitaria tutta da costruire intorno ai giovani anconetani ma anche ai 15.486 studenti che frequentano l’Università Politecnica: «Sono visti come fantasmi che vagano nella città e di loro non si accorge nessuno» commenta il candidato sindaco Francesco Rubini, che ha presentato la lista di proposte nella sede di Altra Idea in corso Mazzini. Con lui i candidati consiglieri Giampaolo Milzi, Michele Pietroni, Giovanni Belegni, Samuele Gherardi, Giacomo Gnemmi, Maria Victoria Kouame, Riccardo Palombini, Marta Rossini e Giacomo Sabbatini.

Città del divertimento

 «Bisogna organizzare da zero una struttura legata al divertimento, al di là dei temerari locali che provano a resistere i bar chiudono alle 20 anche nei week end e questo comporta lo spopolamento del centro città» ha detto Rubini. L’idea è quella costruire intorno alla spina dei corsi momenti di aggregazione nella fascia aperitivo con musica di intrattenimento: «Significa semplicemente costruire un tavolo permanente di discussione con commercianti e esercenti privati di costruire un calendario di iniziative con eventi e dj-set che possano riportare cittadini in centro come è stato fatto a Pescara o a San Benedetto». Contemporaneamente, spiega Rubini: «Va assolutamente individuata insieme ai privati un’area da dedicare alla vita notturna tra l’1 di notte e l’alba, una zona fuori dalla residenzialità dove mettere in piedi locali notturni e discoteche. Questo significherebbe collegare un centro diretto tra la città e queste zone e permetterebbe di trattenere qui i giovani anconetani che hanno deciso di non uscire o di farsi tanti chilometri in macchina per andare altrove. La movida e il divertimento creano indotto, lavoro ed economia». Rivoluzione anche per il regolamento acustico: «Quello in vigore è troppo restrittivo e vieta sostanzialmente di produrre iniziative- prosegue Rubini- ne studieremo uno con specificità differenti per il centro città e per i luoghi del puro divertimento notturno». 

Mobilità per gli studenti

Il tutto si lega a doppio filo con la presenza degli oltre 15.000 universitari: «Sono ghettizzati nei loro quartieri- aggiunge il candidato sindaco- Ancona è come se avesse tre grandi Università che non si parlano tra loro. Il primo vero intervento sarà quello di collegare in modo continuativo e complessivo i tre poli con un trasporto pubblico dedicato che oltrepassi la soglia mortale delle 21 di sera». Nel programma di Altra Idea c’è anche l’intenzione di utilizzare gli edifici pubblici dismessi come luoghi di aggregazione: «Se paragoniamo questa situazione a Macerata c’è da sgranare gli occhi, lì se cerchi qualcosa lo trovi anche le 21». Un servizio di bus navetta collegherebbe il centro città alle discoteche, servendo anche i quartieri dove vivono gli universitari come Torrette, Le Grazie e Tavernelle. Prevista anche la nomina, in caso di eventuale governo cittadino, di consigliere per gli studenti. La panoramica dedicata agli universitari è stata presentata dal candidato consigliere Samuele Gherardi: Tra queste la questione studentati: «La loro distribuzione va rivista, se c’è posto a Brecce Bianche ma io studio a Torrette è un problema- osserva Gherardi- ci sono stati casi di studenti di medicina che sono dovuti arrivare a piedi a Torrette per buona parte dell’anno perché non potevano permettersi l’abbonamento al trasporto pubblico. Noi proponiamo agevolazioni tout-court per i borsisti e non sul trasporto pubblico per il centro e per la mobilità in generale».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento