Lunedì, 27 Settembre 2021
Elezioni comunali 2018

Comunali 2018, tornare a casa per votare: c'è il biglietto agevolato

Trasporti con lo sconto per chi vive fuori città e deve tornare ad Ancona per votare. La Prefettura ha emesso una circolare

Gli elettori che si recheranno a votare nel proprio Comune di iscrizione elettorale potranno usufruire di alcune agevolazioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto. Ecco quali.

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI FERROVIARI

Trenitalia ha pensato a biglietti agevolati che con un periodo di utilizzazione di 20 giorni che decorre, per il viaggio di andata, dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione (questo compreso) e per il viaggio di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo a quello di votazione (quest' ultimo escluso). In occasione delle elezioni di domenica 10 giugno 2018 nelle Regioni a Statuto ordinario, in Sicilia e in Sardegna, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del' 1° giugno e quello di ritorno oltre il 20 giugno 2018. Per il turno di ballottaggio di domenica 24 giugno, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 15 giugno e quello di ritorno oltre il 4 luglio 2018. I biglietti a tariffa agevolata vengono rilasciati su presentazione di un documento di riconoscimento e della tessera elettorale. Solo per il viaggio di andata può essere esibita esclusivamente al personale di stazione (non a quello di bordo) una autodichiarazione in luogo della tessera elettorale.

La Società Trenord, operante in Lombardia, ha attivato per le prossime elezioni la vendita, presso le biglietterie Trenord ed a bordo treno, della tariffa speciale elettori, riservata sia agli elettori residenti nel territorio nazionale che a quelli residenti all'estero, che prevede una riduzione del 60% sulle tariffe regionali (con esclusione dei treni del servizio Malpensa). Per i termini di validità dei biglietti si applicano le medesime condizioni richiamate per la Società Trenitalia S.p.A. Per maggiori dettagli si potrà eventualmente consultare il sito www.trenord.it.

Italo (NTV) ha comunicato l'applicazione per la tornata elettorale di domenica 10 giugno 2018 e per l'eventuale ballottaggio di domenica 24 giugno, di una riduzione a favore degli elettori pari al 60% del prezzo del biglietto. Gli elettori per poter usufruire dell'agevolazione dovranno esibire al personale di NTV addetto al controllo a bordo del treno. Nel viaggio di andata, unitamente ad un documento di riconoscimento, la propria tessera elettorale o una dichiarazione sostitutiva attestante che i I bigIietto agevolato è stato acquistato per recarsi presso la località della propria sede elettorale di iscrizione, al fine di esercitare il diritto di voto. Nel viaggio di ritorno, unitamente ad un documento di riconoscimento, la propria tessera elettorale recante l'attestazione del l'avvenuta votazione. I biglietti a tariffa agevolata, acquistabili dal 10 maggio al 10 giugno, potranno essere utiIizzati per viaggiare da I 1° giugno aI 20 giugno 2018. Ulteriori informazioni potranno essere visionate sul sito www.italotreno.it.

Biglietti per elettori residenti all'estero

I biglietti a tariffa Italian Elector sono validi esclusivamente per il treno ed il giorno prenotati e non devono essere convalidati prima della partenza. Il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura del seggio elettorale e quello di ritorno al massimo un mese dopo il giorno di chiusura del seggio stesso. L'agevolazione è applicata su presenta zione di un documento di riconoscimento e della tessera elettorale o della cartolina o della dichiarazione dell'Autorità consolare ita I ia na attestante che i I
connazionale si reca in Italia per esercitare il diritto di voto. Non è ammessa l'autocertificazione in luogo d i uno dei documenti sopraindicati. In ogni caso il viaggio di andata deve essere completato entro l 'orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l'apertura del seggio elettorale. Tanto per gli elettori residenti nel territorio nazionale che per quelli residenti all 'estero, in occasione del viaggio di ritorno l'elettore deve sempre esibire, oltre al documento di riconoscimento, la tessera elettorale regolarmente vidimata col bollo della sezione e la data di votazione o una dichiarazione del presidente del seggio attestante l'avvenuta votazione. I biglietti con le riduzioni di cui sopra sono rilasciati dalle biglietterie Trenitalia, dalle agenzie di viaggio autorizzate e dai punti vendita delle reti ferroviarie estere abilitati a vendere la tariffa Italian Elector.

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI VIA MARE

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha diramato alla Società Compagnia Italiana di Navigazione S.p.a (che effettua il servizio pubblico di collegamento con la Sardegna, la Sicilia e le Isole Tremiti) le direttive per l'applicazione, nell'ambito del territorio nazionale e negli scali marittimi di competenza della Società medesima, delle consuete agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall'estero che dovranno recarsi a votare nel comune d'iscrizione elettorale. In particolare ai biglietti di tali elettori verrà applicata di norma una riduzione del 60% suIla tariffa ordinaria. Ai biglietti degli elettori che abbiano diritto all'applicazione della "tariffa residenti", le biglietterie autorizzate applicheranno la "tariffa elettori" solo se essa risulti più vantaggiosa. L'agevolazione, che si applica in prima e seconda classe (poltrone, cabine, passaggio ponte), ha un periodo complessivo di validità di venti giorni e viene accordata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro dell'ufficio elettorale di sezione.

AGEVOLAZIONI AUTOSTRADALI

L'Associazione Italiana Società Concessionarie Autostrade e Trafori (A.I.S .C.A.T.) ha reso noto che le Concessionarie autostradali aderiranno alla richiesta di gratuità del pedaggio, sia all'andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all'estero, che verrà accordata secondo le consuete modalità, su tutta la rete nazionale, con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo "aperto", sia per il viaggio di raggiungimento del seggio sia per quello di ritorno. Pertanto, gli elettori residenti all'estero, che intendano rientrare in Italia per esercitare il diritto di voto ed usufruire dell'agevolazione di cui trattasi, dovranno esibire direttamente presso iI casello autostrada le idonea documentazione elettorale (tessera elettorale o, in mancanza, di iscrizione elettorale o dichiarazione dell'Autorità consolare attestante che il connazionale interessato si reca in Italia per esercitare il diritto di voto) e un documento di riconoscimento; al ritorno, dovranno esibire, oltre al passa porto o altro documento equi po Ile nte, anche la tessera elettorale munita del bollo della sezione presso la quale hanno votato. Le agevolazioni in oggetto saranno accordate, per il viaggio di andata, dalle ore 22 del quinto giorno antecedente il giorno d'inizio delle operazioni di votazione e, per il viaggio di ritorno, fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quello di chiusura delle operazioni di votazione.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2018, tornare a casa per votare: c'è il biglietto agevolato

AnconaToday è in caricamento