rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Disabilità e salute mentale, il nodo tariffe. Mastrovincenzo: «La Giunta Regionale ascolti le organizzazioni»

Il consigliere regionale dem ha depositato un'interrogazione «per sollecitare un provvedimento volto a ripagare i costi di gestione delle strutture, di garantire un lavoro dignitoso agli operatori ed assicurare assistenza e cure adeguate ai più fragili»

ANCONA – «Nonostante gli aumenti contrattuali stabiliti dal Ccnl di settore, da anni le tariffe per i servizi che riguardano la disabilità e la salute mentale nelle Marche non sono state più adeguate, mentre l'inflazione continua a crescere in modo costante». Lo dice Antonio Mastrovincenzo, consigliere regionale del Partito democratico, che questa mattina ha depositato un'interrogazione «per sollecitare un provvedimento indispensabile e ormai improcrastinabile che consenta di ripagare i costi di gestione delle strutture, di garantire un lavoro dignitoso agli operatori ed assicurare assistenza e cure adeguate per le persone più fragili».

Il consigliere spiega che «le organizzazioni e le cooperative del settore socioassistenziale e sociosanitario delle Marche hanno più volte ribadito alla giunta regionale le loro preoccupazioni e le difficoltà sulla sostenibilità dei servizi, ma nonostante le assicurazioni ricevute dal presidente Acquaroli e dall'assessore Saltamartini, non c'è stato alcun impegno concreto per modificare questa situazione». E conclude: «Il tempo per tradurre le promesse in atti concreti è ormai ampiamente scaduto: la giunta regionale si attivi al più presto per evitare un altro drammatico colpo al sistema dei servizi sociosanitari delle Marche, già in fortissima difficoltà e totalmente dimenticato dall'amministrazione di destra che governa la nostra regione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità e salute mentale, il nodo tariffe. Mastrovincenzo: «La Giunta Regionale ascolti le organizzazioni»

AnconaToday è in caricamento