Consiglio Regionale, il presidente Latini: «Accorpare norme, via quelle inutili»

Delegificazione e accorpamento delle norme, eliminando quelle ritenute inutili. Le parole di Dino Latini dopo il primo mese dalla sua elezione a Presidente del Consiglio regionale

Dino Latini

«Per quanto riguarda l'attività dell'Assemblea credo si debba procedere soprattutto ad una delegificazione, rivedendo i testi unici, attivando l'accorpamento di alcune norme e la cancellazione di quelle ormai inutili. Si renderanno necessari anche interventi sul fronte di una sburocratizzazione complessiva, ma sempre in collaborazione con l'apparato amministrativo». A dirlo in una nota è il presidente del consiglio regionale delle Marche, Dino Latini, che ad un mese circa dalla sua elezione alla guida dell'Assemblea legislativa fa il punto della situazione. «In questo momento particolarmente difficile- dice Latini- il nostro compito è quello di fornire vicinanza e sicurezza a tutti i marchigiani, anche attraverso atti e provvedimenti chiari e comprensibili. Anche se all'emergenza sanitaria va data priorità assoluta c'è poi tutto l'altro mondo della normalità che viaggia su altro binario e che attende, comunque, delle risposte». L'auspicio dell'ex sindaco di Osimo sul fronte della produzione legislativa e' quello di arrivare a definire «atti intelligibili dalla gente comune e costruiti sul buon senso», mentre per quanto riguarda il programma di governo del centrodestra richiama l'attenzione in primo luogo sulla «riaggregazione delle Marche, tanto più necessaria sia per i territori interni che per i rapporti da allacciare con le altre Regioni».

In conclusione il numero uno dell'Assemblea legislativa marchigiana, anche alla luce dell'emergenza sanitaria che sta colpendo il paese, lancia un appello al senso di responsabilità di tutte le forze consiliari. «La nostra azione- conclude- può trovare nuova forza attraverso il consolidarsi del rapporto di fiducia reciproco tra cittadini e istituzioni. Lavoreremo affinché questo avvenga, convinti anche del ruolo importante che potrà avere una buona opposizione, che ritengo ci sarà e che permetterà di rappresentare compiutamente il corpo sociale delle Marche».

(Agenzia Dire) 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento