rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Politica

Frattura nella maggioranza, Rubini (AIC): «Lotta fratricida che danneggia la città»

Il capogruppo di Altra Idea di Città torna sulla frattura in seno alla maggioranza che ha portato alle dimissioni di Michele Fanesi

Francesco Rubini, capogruppo in consiglio comunale di Altra Idea di Città, torna sulla fratura nella maggioranza e le conseguenti dimissioni di Michele Fanesi da capogruppo del Pd anconetano: «Lo ha fatto dopo aver assistito attonito ad una serie di voti favorevoli provenienti dalla sua maggioranza sulla richiesta di cittadinanza onoraria a Nicola Gratteri dopo che lui stesso aveva invece annunciato il no del Pd e dei suoi alleati».

«Le dimissioni di Fanesi- continua Rubini in una nota stampa-certificano una lotta fratricida interna al pd e al centrosinistra che con la sconfitta alle regionali è esplosa in tutta la sua violenza. Una lotta che coinvolge la regione, ma anche il capoluogo dove Mancinelliani e anti Mancinelliani affilano le unghie in vista del prossimo congresso cittadino e delle comunali del 2023. Il tutto senza una minima discussione politico-programmatica sulla città in una dialettica partitotacratica unicamente contraddistinta da tatticismi e lotte di potere. È chiaro che ad Ancona serva tutt’altra aria fresca per impedire che anche il capoluogo finisca nelle mani della destra».

Cittadinanza onoraria a Gratteri, la maggioranza si spacca: terremoto nel Pd

Resa dei conti nella maggioranza, Fanesi: «Serve trasparenza»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frattura nella maggioranza, Rubini (AIC): «Lotta fratricida che danneggia la città»

AnconaToday è in caricamento