Arriva in città il Daspo urbano, allontanati chi danneggiano o disturbano la collettività

Incontro al Castello tra il sindaco Stefania Signorini, il comandante della Tenenza dei carabinieri Michele Ognissanti e quello della Compagnia della Gdf Matteo De Gasperis

Daspo urbano (credit: Fabrizio Paravani)

A Falconara arriva il ‘Daspo urbano’, provvedimento amministrativo che gli organi di polizia possono adottare per allontanare le persone che arrecano danno e disturbo alla collettività, con atteggiamenti quali l’ubriachezza molesta, atti contrari alla pubblica decenza, abusivismo. Tale provvedimento prende spunto dal decreto legislativo 214 del 2017 (come successivamente modificato), che ha per la prima volta affrontato la tematica, coinvolgendo i sindaci nella definizione delle aree e dei luoghi in cui l’atto amministrativo può essere applicato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Stamattina al Castello il sindaco Stefania Signorini ha ricevuto il comandante della Tenenza dei carabinieri Michele Ognissanti, il comandante della Compagnia della Guardia di finanza Matteo De Gasperis e il vice Francesco Cavuoto per confrontarsi su una prima stesura del testo che disciplina questo strumento e che sarà inserito all’interno del redigendo regolamento di polizia urbana, in sostituzione di quello preesistente, estremamente datato. Il testo è stato predisposto della polizia locale con la supervisione del comandante dottor Alberto Brunetti, presente all’incontro di oggi insieme al vice Mirco Bellagamba. L’obiettivo è quello di giungere quanto prima a un documento condiviso per la disciplina dell’applicazione del Daspo. E’ infatti essenziale il contributo in termini di competenze ed esperienza delle forze dell’ordine, che saranno le prime a dover poi dare applicazione ai provvedimenti. Il Daspo interesserà sicuramente le aree più centrali della città e quelle maggiormente affollate e l’auspicio è di poterlo applicare già dalla stagione estiva. «Si è creato un bel gruppo di lavoro con i comandanti Ognissanti e De Gasperis e con i rappresentanti della nostra polizia locale – è il commento del sindaco Stefania Signorini –. Siamo tutti consapevoli che questo strumento può migliorare la qualità della vita di chi vive e frequenta la nostra città e l’impegno è massimo per arrivare a un testo chiaro, che sia facilmente attuabile e soprattutto efficace».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento