Ballanti, Sessantacento: “Corso Amendola, marciapiedi e rifiuti, degrado ed inciviltà”

Diversi commercianti e residenti della via hanno sollevato due criticità molto sentite che riguardano tratti di marciapiedi dissestati e rifiuti abbandonati accanto vetrine a portoni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"Diversi commercianti e residenti della via hanno sollevato due criticità molto sentite che riguardano tratti di marciapiedi dissestati e rifiuti abbandonati accanto vetrine a portoni. Sono numerose le persone cadute a terra a causa della pavimentazione dissestata da tempo con buche e mattonelle avvallate o rialzate, cadute pericolose soprattutto per gli anziani. Incivile è inoltre l’abbandono dei rifiuti nei cestini portarifiuti posizionati lungo la via e sopra le colonnine della Telecom, il tutto accanto le vetrine e i portoni. La situazione è stata più volte segnalata dai residenti e commercianti ad Ancona Ambiente e agli Ispettori Ambientali, ma gli episodi si sono ripetuti ugualmente.

Degrado Corso Amendola (2)-2E’ stata inoltrata un’ennesima segnalazione al Comune ed è necessario che venga aumentata la sorveglianza per scoraggiare tali episodi di inciviltà urbana (non solo qua ma in tutta la città dove si formano vere e proprie discariche a cielo aperto) e, per quello che riguarda la situazione dei marciapiedi dissestati, eredità del passato, dovrà essere compito della nuova Amministrazione assicurare manutenzioni necessarie e condizioni civili, decorose e sicure per il transito dei pedoni."

Daniele Ballanti
Candidato al Consiglio Comunale per la Lista sessanta cento – Stefano Tombolini Sindaco

Torna su
AnconaToday è in caricamento