Lunedì, 14 Giugno 2021
Daniele Ballanti
Politica

Mobility Week, Ballanti: “Ancona unico capoluogo senza veri cambiamenti”

“Come si evince dalla lista delle altre iniziative Ancona è l’unico capoluogo di Regione e di Provincia che non ha previsto misure permanenti di cambiamento, ma solo pochissime iniziative”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

"La Settimana Europea della Mobilità Sostenibile è stata istituita per promuovere azioni concrete contro l’inquinamento e le città avanzate fanno a gara nell’implementare in modo permanente azioni concrete per stimolare una mobilità sostenibile. Dovremmo arrossire per l’arretratezza di Ancona.

Come si evince dal link https://www.mobilityweek.eu/cities/?year=2013&country=IT Ancona è l’unico capoluogo di Regione e di Provincia che non ha previsto misure permanenti di cambiamento, ma solo iniziative (pochissime) nella Settimana dal 16 al 22 settembre prossimi. Molti altri capoluoghi si impegnano nel potenziare il Trasporto Pubblico che è l’unico sistema di trasporto che contribuisce a ridurre l’inquinamento, ma Ancona da due anni recepisce i tagli della Regione e li attua senza discutere né saper indirizzare i tagli con una politica di tutela del trasporto pubblico. Se non fosse vero quanto dichiarato dal Comune sull’esiguità ed inconsistenza delle iniziative dal 16 al 22 settembre ci sarebbe da piangere. Vogliono “incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto" quando gli autobus sono stati tagliati da due anni a più riprese e per il 16 settembre, quando inizia la Mobility Wekk ancora non si sa se la Giunta ha firmato altri tagli nel nuovo orario invernale di Conerobus. Non lo sanno che solo il TPL è in grado, se funziona ed è ben servito, a ridurre le emissioni inquinanti? Le uniche iniziative previste dal Comune sono rese possibili solo grazie alla volontarietà di un’associazione di promozione dell’uso delle biciclette e ai volontari del Pedibus.

Manca quello che altri Comuni hanno messo nel piatto per l'occasione: l'impegno a potenziare il trasporto pubblico! Ma “in” Ancona i bus vengono tagliati di continuo e domenica 16 settembre ovviamente per andare in centro occorrerà prendere l’automobile perché di bus in circolazione ce ne saranno veramente pochi dopo i tagli, alla faccia delle Mobility Week! Bel modo di presentarsi nel panorama europeo! Ci sarebbe da ridere se non fosse purtroppo tutto vero.. E purtroppo i nostri ripetuti appelli a indirizzare la riduzione delle risorse del TPL sull’eliminazione degli sprechi anziché delle corse, cadono sempre nel vuoto..

Potenziare il trasporto pubblico è l’unico modo onesto e coerente di aderire ai principi della Mobility Week, cerchiamo di essere seri AD (e non IN) Ancona!"

Daniele Ballanti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobility Week, Ballanti: “Ancona unico capoluogo senza veri cambiamenti”

AnconaToday è in caricamento