Politica, D'Angelo (La Tua Ancona): «Non aderirò ad Area Popolare»

«Continuerò ,da consigliere dell'opposizione, a rappresentarli, con il mio Gruppo, nel Consiglio Comunale di Ancona, formulando progetti e proposte per il bene della comunità anconetana»

Dopo una lunga carriera e la grande esperienza maturata al servizio dello Stato, ho rivolto lo sguardo alla buona politica ,candidandomi con  La  Lista civica” La Tua Ancona “ a Sindaco di Ancona, affiancata da quella del PdL e da un’altra formata da un gruppo di socialisti. Con entusiasmo e passione mi sono poi impegnato, con le sole mie forze, quale candidato alle Europee nel NCD ,un partito con un progetto radicato nei valori a me vicini per  formazione cattolica e sensibilità sociale. Il NCD si edificava con l’impegno di far crescere la partecipazione e la democrazia fra gli aderenti al Partito che dal basso stimolassero le scelte o decisioni politiche. In definitiva una alternativa ad un partito padronale  o clientelare. Tale progetto è svanito con troppa superficialità in questi  pochi mesi, lasciando posto a decisioni prese dal centro e imposte alla periferia. Il nostro elettorato si è allontanato progressivamente dal NCD  per  assenza di una proposta politica soffocando così  la tradizione popolare, democratico-liberale di quel ceto medio che intendeva rappresentare. Più semplicemente ritengo che il NCD ha corso dietro alle decisioni del Capo del Governo con l’eclatante decisione tardiva di votare una personalità di grande spessore democratico come l’on. Mattarella.

Abbandonando il NCD insieme a tanti amici che mi hanno sostenuto nelle precedenti esperienze politiche  e ribadendo il mio impegno  ad onorare il mandato elettorale  conferitomi dai  miei 12.356 elettori ,continuerò ,da consigliere dell’opposizione, a rappresentarli ,con il mio Gruppo ,nel Consiglio Comunale di Ancona, formulando progetti e proposte per il bene della Comunità anconetana, proposte alcune delle quali ,come quella sulla sicurezza e sulla sanità ,finalmente condivise da una Amministrazione che ha urgenza di dare risposte concrete  ai cittadini. La grave crisi che stiamo vivendo è sicuramente economica ,ma ritengo ancor più grave quella  politica ed etica  che non ha risparmiato la nostra Regione Personalmente ,tra la cosiddetta politica fatta di annunci e smentite ,di alleanze  e accordi sottobanco credo che ai cittadini non resti che scegliere Candidati che abbiano già dato prova di serietà, onestà, concretezza e di vero servizio alla gente  e  tra questi il mio sostegno va sicuramente ad un Amministratore che ho avuto modo di conoscere ed apprezzare   da questore della Provincia di Pesaro e Urbino , Luca Ceriscioli  , Sindaco di Pesaro con cui ho collaborato per alcuni anni per la sicurezza  di quel territorio e a favore degli ultimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento