Ctp, arriva la replica dell'assessore Foresi: «Risultati sotto gli occhi di tutti»

L'assessore alla Partecipazione Democratica Stefano Foresi replica all'attacco di Fratelli d'Italia che, in una conferenza stampa, aveva parlato di fallimento dei Ctp

Stefano Foresi

L'assessore alla Partecipazione Democratica Stefano Foresi replica all'attacco di Fratelli d'Italia che, in una conferenza stampa, aveva parlato di fallimento dei Ctp

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Abbiamo cercato -spiega Foresi- di dare più risposte possibili alle tante segnalazioni e richieste pervenute. Nei sette mesi di operatività ho partecipato personalmente a 42 consigli e 16 assemblee. Da questi incontri con i cittadini, cui hanno partecipato anche Ancona Ambiente e la Polizia locale per definire interventi su igiene e decoro e sui vigili di quartiere, abbiamo rilevato, passo passo, zona per zona, tutte le criticità prospettate, arrivando a definire le priorità che sono state quindi recepite e inserite nella pianificazione del bilancio. Lungo e articolato l'elenco delle questioni prese in esame in tante ore di confronto nelle sedi dei CTP, che ha avuto esiti nel breve periodo e sotto gli occhi di tutti, in particolare sul piano del decoro e della sicurezza delle persone sulle strade e in generale: dalle manutenzioni dei parchi cittadini, attraverso il taglio di siepi e interventi più articolati, agli interventi di manutenzione nelle scuole, alla realizzazione di tratti di asfalto in molte vie e nei diversi quartieri della città e al rifacimento di marciapiedi, alla riqualificazione dell'illuminazione, all'approntamento di passaggi pedonali rialzati, alla temporizzazione dei semafori per i pedoni e alla installazione di telecamere di sorveglianza. Credo, pertanto che l'impegno dell'mministrazione sia indiscutibile e incontestabile. Vorrei altresì chiarire che i CTP non sono le “nuove circoscrizioni” di Ancona con i medesimi ruoli amministrativi e decisionali delle stesse, da tempo abrogate dallo Stato. Esiste un regolamento che disciplina molto chiaramente le competenze e gli ambiti in cui i CTP possono operare, i ruoli dei presidenti e dei consiglieri, e di questo si è parlato ampiamente nel corso della conferenza dei presidenti (la prossima è in corso di convocazione). I CTP non sono affatto “strumenti di propaganda del PD”, tutto il contrario, sono strumenti di partecipazione popolare con ambiti di intervento e confini ben definiti che l'amministrazione ha voluto istituire proprio per condividere le scelte della gestione del territorio, senza prescindere dal rispetto delle regole».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento