Falconara: “Cronaca di una giornata di ordinarie esalazioni”

Comitati e Ondaverde Onlus: “Ecco la cronistoria della ordinaria giornata del 12 marzo 2014 a Falconara Marittima attraverso gli scambi di messaggi via facebook e il resoconto delle telefonate al Comune”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AnconaToday

L'Ondaverde ONLUS ha ricevuto molte telefonate di cittadini che hanno lamentato esalazioni nauseabonde in varie zone di Falconara Marittima (Piazza Mazzini, via Rosselli, via Bixio e Leopardi, fino alla zona Parco Kennedy e, in serata, via Liguria).

Sono state descritte come solforose, acri, che facevano quasi lacrimare gli occhi (campo sportivo via Liguria ore 18,30), tipo gas.

Questa che riproduciamo sotto è la cronistoria della ordinaria giornata del 12 marzo 2014 a Falconara Marittima attraverso gli scambi di messaggi via facebook e il resoconto delle telefonate al Comune ... A proposito, chiamate sempre il numero verde del Comune di Falconara M... 80122212

ore 10:05 - Ricevo una prima chiamata, zona via Italia, in cui mi si segnala che un forte odore di zolfo stava rendendo l'aria irrespirabile;

ore 10:15 - Ricevo una seconda chiamata, zona via Solferino/Tito Speri, in cui mi si segnala odore acre...tipo zolfo intenso al punto di rendere impraticabile tenere aperte le finestre;

ore 10:30 e 10:40 -   ricevo una terza e quarta segnalazione via Buozzi e Via Elia, una forte puzza di zolfo sta appestando l'aria;

ore 11:05: decido di chiamare l'Ufficio Ambiente del Comune, l'800.122.212, mi rispondono molto cordialmente prendendo atto della segnalazione che effettuo, non a titolo personale, ma a nome di Ondaverde ONLUS. Mi chiedono come mai le persone stessero chiamando me, anziché il Comune ... segue un simpatico siparietto, un momento di ilarità con alcune simpatiche battute, poi recuperato serietà ho semplicemente risposto che non sta a me spiegare perché le persone preferiscano telefonarmi anziché chiamare in Comune. Faccio presente di aver più volte invitato, anche in passato, a telefonare all'800.122.212 (Ufficio Ambiente), informazione che mi rendo disponibile a ripetere nuovamente.
A quel punto mi chiedono un recapito telefonico affinché io potessi essere poi aggiornato e mi viene precisato che a quel momento l'Ufficio Ambiente non aveva ricevuto alcuna altra segnalazione;

ore 11:10 circa: alla ricerca di ulteriori riscontri a quel punto decido di lanciare un messaggio pubblico, in cui scrivo:

Falconara, zona Vie Italia, Solferino, Tito Speri...stamane aerosol.
Sarà Biossido di Zolfo?...semmai grazie, perché sicuramente ci fa bene.

Da facebook:

A.B. "ci risiamo!"

P.B. "La puzza si sa non si sopporta, ma vi garantisco che dopo 2 anni che non abito più a Falconara stabilmente, ogni volta che torno su la puzza si sente comunque! Il problema è che a quella leggera i falconaresi ci si sono abituati... Ma cavolo se si sente la differenza quando si va via da Falconara!

M.S. "Anche via Leopardi nn se fa manca niente , basta un po de vento da nord che poi fa il pieno"

A.B. "ma si potrebbero fare dei tubi di emissione, bassi, ad altezza d'uomo, così facendo rimarrebbero più localizzate... no ?"

B.A "Confermo puzza insopportabile questa mattina, Falconara Centro. Con tutta probabilità Zolfo."

R.F. "Ore 12.30 ho chiamato ufficio ambiente. Ho detto che è la prima volta che chiamo ma non la prima che sento puzza di zolfo. Ho lasciato il mio numero di telefono chiedendo di essere informato sul perché da un anno a questa parte questo tipo di cattivo odore si presenta con una certa frequenza."

F.P. "Dieci minuti fa ho chiamato anch'io. Sono andato da via Volta a Piazza Mazzini e la puzza toglie il respiro. All'Ufficio ambiente ho detto che questi fenomeni si verificano di frequente da quando la raffineria ha riaperto, in special modo il sabato o la domenica o in altri giorni festivi, quando i cittadini non possono reclamare. Oggi secondo me il problema è più grosso perché avevo difficoltà nel respirare."

R.C. "leggere di questi disagi...a me fa male. Insomma non è normale, non è normale spostarsi a piedi, andare a fare compere nei negozi del centro cittadino e dover inalare ripetutamente di questi olezzi/odori molesti.
Comunque sappiate che quando si ha difficoltà nel respirare è solo andando al Pronto Soccorso che si ha la possibilità di farlo emergere poi in maniera significativa (istituzionale). Pensate quindi che per ogni volta che ci è capitato di avere di questi fastidi e non siamo andati al Pronto Soccorso...dei fastidi percepiti nessuno tiene conto. Stesso discorso vale per le situazioni verificatesi a Castelferretti. E' un po' come quando non si denuncia un reato visto o subito, nessuna denuncia = nessun episodio...e magari poi c'è chi ne deduce superficialmente città sicura o salubre o vedete voi che tipo di aggettivo sarebbe più appropriato."

W.T. "ora sembra che non si senta, ma alle 10,30 ero dal tabaccaio Corinto si sentiva moltissimo"

E.B. "oggi , a scuola, non si è potuto stare con le finestre aperte....una puzza di gas, di concime, di zolfo, fa un po' tu...una puzza mostruosa, dalle 11.00 fino all'ora di uscita"

A.S. "Parco Kennedy ore 16.30: puzza acre solforosa. Respirare dà fastidio"

A.B. "Falconara centro - piazza Mazzini, aria irrespirabile. Ho chiamato il numero verde del comune e mi hanno detto che hanno ricevuto una marea di segnalazioni...."

a cura dello Staff Comitati e l'Ondaverde

LA REPLICA DEL SINDACO BRANDONI. "Questa mattina (ieri, NdR), alcuni cittadini hanno segnalato all’Ufficio Ambiente che in alcune zone della città, e più precisamente in via Ville, scuole Zambelli, e al castello di Falconara Alta, si percepivano odori sgradevoli. Abbiamo immediatamente allertato per una verifica sia la nostra Polizia Municipale che l’ARPAM. La P.M. ha verificato alle 11,30 che il fenomeno odorigeno non era più avvertibile in via Italia, ma lo era in via Milano-Ville e Piazza Municipio. Inoltre ho effettuato verifiche personalmente presso la raffineria che dopo controlli interni mi ha assicurato che non vi erano problemi di sorta, che le emissioni erano abbondantemente entro i limiti, e che la situazione degli impianti era assolutamente nella norma."

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento