Politica

Comune: Della Bella si sfila, tutto fermo fino a lunedì

Il segretario cittadino Udc pare intenzionato a chiamarsi fuori, mentre è ancora empasse sul secondo nome Idv. L'opposizione domani in piazza contro "l'immobilismo della maggioranza di centrosinistra"

Nella foto: il segretario comunale Udc Stefano Della Bella

Ennesimo intoppo nel travagliatissimo parto del Gramillano bis. Stavolta a stoppare tutto è il segretario comunale Udc Stefano Della Bella, che è riuscito a spiazzare tutti comunicando prima al sindaco (martedì) e poi al suo partito (mercoledì) l’intenzione di chiamarsi fuori. All’origine del gesto pare ci siano motivazioni tutte interne al partito, e anche se i vertici politici sono già al lavoro per risolvere la questione la crisi non potrà rientrare prima di lunedì, perché Della Bella è fuori per lavoro e non rientrerà prima di allora. Dunque niente giunta entro oggi, come invece il sindaco aveva auspicato.
Ma il sindaco-preside non potrà certo rilassarsi nel fine settimana, perché dovrà sciogliere un altro nodo gordiano, ovvero quello del “secondo nome” Idv per la squadra di governo: anche qui è l’empasse a dominare la partita, col nome di Gianni Ciotti sempre avanzato dai dipietristi e sempre respinto dal primo cittadino.

L’OPPOSIZIONE. Intanto domani mattina (alle 11 e 30 davanti al Comune) il Pdl cittadino scenderà in piazza per coinvolgere i cittadini e protestare contro “l’immobilismo della maggioranza di centrosinistra” che secondo l’opposizione sta portando “il capoluogo di regione a un’inquietante situazione di degrado e di declino”.

La manifestazione è organizzata dal coordinamento comunale Pdl e da quello della Giovane Italia, e presenzieranno fra gli altri l’onorevole Carlo Ciccioli, i consiglieri regionali Giacomo Bugaro e Giovanni Zinni, il vice coordinatore Pdl di Ancona Luca Piergiacomi.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune: Della Bella si sfila, tutto fermo fino a lunedì

AnconaToday è in caricamento