Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Giunta Acquaroli, in archivio i primi 100 giorni: «Ecco come affronteremo la crisi del lavoro»

Presidente e assessori hanno illustrato i programmi per il prossimo futuro, con particolare attenzione alle misure di sostegno al lavoro

La Giunta regionale (foto di repertorio)

Contributo a fondo perduto di 15mila euro per i disoccupati che aprono una partita iva, con ulteriori 20mila euro in caso di assunzione di personale nei successivi 12 mesi. Il bando della Regione è atteso a giorni. Tra i programmi di Palazzo Raffaello per affrontare la sfida della crisi economica dei prossimi mesi c’è anche la possibile collaborazione con agenzie interinali private: un modo per agevolare l’inserimento o re-inserimento nel mondo del lavoro, oltre all’assunzione di 60 nuovi impiegati nei centri per l’impiego sempre più sollecitati. Tra domani e dopodomani inoltre partiranno i bonifici indirizzati alle 8.500 aziende su 10mila che hanno chiesto il “contributo alla ripartenza”. Sono alcune delle misure emerse nella conferenza stampa della Giunta Acquaroli al termine dei primi 100 giorni di governo regionale. «Il rischio era quello di farsi prendere dall’emergenza sanitaria, invece abbiamo associato una proposta forte che nelle prossime settimane si tradurrà in atti legislativi e strumenti per il rilancio della regione». 

Sanità e famiglia

Sul fronte sanitario, Acquaroli ha rimarcato che in poco più di tre mesi i tamponi quotidiani sono passati da 1.500 a 5.000: «In un mese abbiamo isolato abbiamo isolato 3 o 4 mila persone potenziali cause di contagio, il tutto in un sistema che vede il nostro indice Rt sotto l’1 dal 15 novembre». In attesa si conoscere in quale zona di restrizioni saranno collocate le Marche (GUARDA IL VIDEO), Saltamartini ha ricordato l’ampliamento dei posti in terapia intensiva da 115 a 23 e, sui vaccini: «sono stati somministrati a metà della popolazione sanitaria, ora aspettiamo gli altri, ma cosa c’è di male nel dire che dobbiamo produrli in Italia e anche nelle Marche?». Rivoluzione Covid Hotel: l’accordo con i due operativi a Senigallia e Montecassiano scadrà a fine mese e non sarà rinnovato: «Le stanze occupate sono poche sulle 107 complessive- ha spiegato l’assessore alla Protezione Civile Stefano Aguzzi- al loro posto ne contrattualizzeremo uno da 44 posti per un mese». L’assessore alle pari opportunità, Giorgia Latini, ha annunciato il prossimo arrivo di una legge sulla famiglia dove saranno previsti fondi per le donne che si sentono costrette a interrompere la gravidanza per motivi economici. 

Infrastrutture

«In tre mesi abbiamo sottoscritto l’accordo per il "corridoio Adriatico" con Abruzzo, Molise e Puglia- ha ricordato Acquaroli- per chiedere al governo più attenzione sulla terza corsia A14 e l’alta veocità ferroviaria». Francesco Baldelli, assessore ai Lavori pubblici, ha ribadito l’importanza dell’interconnessione porto-interporto-aeroporto: «Abbiamo anche mantenuto il “no” agli ospedali unici, nel bilancio ci sono 12 milioni di euro aggiuntivi per l’edilizia ospedaliera oltre ai 5,7 milioni per la progettazione di infrastrutture». 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giunta Acquaroli, in archivio i primi 100 giorni: «Ecco come affronteremo la crisi del lavoro»

AnconaToday è in caricamento