Covid-19, Coltorti (M5S): «Ceriscioli valuti le tante strutture sul territorio ed ascolti i cittadini»

Così in una nota il Senatore Mauro Coltorti (M5s), Presidente della Commissione Lavori Pubblici del Senato

Mauro Coltorti

«Mentre la Regione Marche attende l’intervento degli uomini forti e chiede milioni di euro agli imprenditori marchigiani per costruire strutture temporanee COVID-19, dal territorio arrivano continue segnalazioni di amministratori che hanno messo a disposizione le numerose strutture chiuse negli ultimi anni, e che potrebbero accogliere, in breve tempo, i malati di #coronavirus». Così in una nota il Senatore Mauro Coltorti (M5s), Presidente della Commissione Lavori Pubblici del Senato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«L’ultimo caso è quello che ci segnala Roberto Ascani, sindaco 5s di Castelfidardo, a pochi chilometri da Ancona. La struttura in oggetto è una residenza per anziani chiusa da poco più di un anno e che potrebbe accogliere efficacemente pazienti affetti da COVID-19. Il sindaco Ascani ha segnalato la disponibilità alle autorità competenti della Regione Marche oltre 10 giorni fa ma - ad oggi - non è ancora arrivata alcuna risposta dalla giunta Ceriscioli. Non si capisce il motivo dei ritardi quando basterebbe poco per un sopralluogo e verificare le caratteristiche della struttura. Ma la Regione vuole realizzare a tutti i costi una nuova struttura, e dunque incamerare i 12 milioni di euro dei privati con ulteriore spreco di denaro? Ogni ora, ogni minuto può essere prezioso per la vita di chi si ammala di coronavirus. Tra l’altro queste strutture potrebbero anche ospitare personale medico che, essendo a contatto con persone contagiate, necessitano di isolamento per evitare Trasporti.che il virus si diffonda. Chiediamo al Presidente Ceriscioli di verificare in prima battuta tutte le strutture pubbliche disponibili sul territorio anziché continuare sulla strada della privatizzazione che fa comodo ai soliti noti. E soprattutto che si metta mano alla mancanza cronica di personale sanitario, il più esposto e a rischio contagio in questa emergenza. E che lo faccia subito, per il bene di tutti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • FLASH - Statale 76 chiusa al traffico per controlli anti Coronavirus

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • Bollo auto, università e concessioni statali: la Regione Marche sospende le tasse

Torna su
AnconaToday è in caricamento